Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Giuseppe Brambilla di Civesio è il nuovo Presidente di Indicod-Ecr

Jungheinrich_presenta_il_nuovo_transpallet_a_timone




25 Febbraio 2011

Jungheinrich presenta il nuovo transpallet a timone

Il nuovo ERC 212/214/216 Jungheinrich combina in un unico carrello la maneggevolezza di un elevatore a timone e il comfort di un carrello con guida da bordo.
Dotato di una piattaforma completamente rinnovata, il transpallet sarà lanciato sul mercato poco prima del CeMAT 2011.

Diverse varianti di velocità per una superiore flessibilità
Durante la progettazione della nuova generazione di transpallet a timone, gli ingegneri Jungheinrich hanno realizzato diverse varianti di velocità.

I transpallet con una velocità massima di 6 km/h sono utilizzati soprattutto come carrelli per la guida da terra e, occasionalmente, come carrelli per la guida da bordo su percorsi brevi.

La versione “high-performance” dell’ERC, dotata di spondine laterali che garantiscono la sicurezza dell’operatore sulla pedana anche durante la guida in curva, è ideale invece per impieghi su lunghe distanze.

Questa variante raggiunge velocità fino a 9 km/h.
«Ciò rappresenta un miglioramento del 20% rispetto alla serie precedente», dichiara Stefan Hirt, responsabile management di prodotto transpallet a timone presso il Gruppo Jungheinrich.

«Tutte le varianti del nuovo transpallet a timone Jungheinrich dispongono di una piattaforma ammortizzata per un lavoro confortevole e ridotte sollecitazioni alla colonna vertebrale.
Come variante operatore a terra, la piattaforma del carrello può essere semplicemente richiusa.
In questo caso la velocità di traslazione si riduce automaticamente a 4 km/h.

Questo concetto di velocità aumenta in modo significativo la versatilità del nuovo transpallet a timone», così Stefan Hirt.

Rispetto alla versione precedente, anche le portate residue sono migliorate del 25%.

Sterzo elettronico di serie
Lo sterzo elettronico, già fornito di serie su molteplici transpallet elettrici Jungheinrich, è ora in dotazione standard anche sul nuovo modello.

Stefan Hirt: «Ciò rende lo sterzo particolarmente maneggevole».
Questo sterzo è vantaggioso soprattutto laddove è possibile ridurre notevolmente gli sforzi di sterzatura, come ad esempio nel caso di spazi ristretti.

Grazie al Curve Control, la velocità massima in curva è ridotta automaticamente secondo l’angolo di sterzata.
Il nuovo ERC 212/214/216 dispone di un motore pompa regolato con sollevamento e abbassamento proporzionali.

Rispetto al precedente carrello di serie sono stati migliorati la precisione, la rumorosità in fase di sollevamento e abbassamento e il consumo di energia.
La rumorosità è stata ridotta in modo significativo attraverso l’uso di questa tecnologia.

Una opzione speciale prevede la riduzione automatica della velocità di abbassamento prima del deposito del carico a terra per poter depositare il carico delicatamente e senza danni.

Il nuovo timone dell’ERC è dotato di interruttori a bilanciere secondo IP 65, resistenti a polvere e umidità.
Il transpallet elettrico a timone è dotato della tecnologia trifase Jungheinrich di ultima generazione.

Un potente motore trifase da 24 Volt (2,8 kW) assicura un ulteriore aumento delle rese di movimentazione. Inoltre, il nuovo ERC è fornibile o con estrazione laterale della batteria, soprattutto per un impiego su più turni.

Un caricabatteria incorporato in opzione garantisce una ricarica comoda e sicura ad ogni presa di corrente da 230 Volt.





A proposito di Direttamente dalle Aziende