La Puglia come piattaforma logistica centrale per i prodotti agroalimentari certificati dall'Islam




Outsourcing

Halal Italian Food: nuove opportunità di mercato per la Puglia

15 Settembre 2016

Il 14 settembre al convegno “Opportunità del mercato Halal per le produzioni agroalimentari italiane con il supporto del sistema logistico e della finanza”, presso la Fiera del Levante a Bari, si è parlato di Halal Italian Food e delle interessanti possibilità di crescita offerte da questo mercato.

I numeri, che indicano un mercato potenziale di 5 miliardi l’anno soltanto in Italia, hanno spinto Taranto a candidarsi come hub euromediterraneo per questo tipo di prodotti certificati dalla religione islamica (olio d’oliva, grano, prodotti lattiero-caseari, ortofrutta).

“I prodotti agroalimentari – ha dichiarato Luca Lazzàro, presidente di Confagricoltura Taranto – possono diventare un ‘ponte’ economico e culturale verso il mondo islamico.
Oggi inauguriamo un dialogo che può aprire nuovi spazi al settore agroalimentare nazionale e in particolare a quello pugliese”.
Si è ventilata infatti l’ipotesi di trasformare la Puglia in una piattaforma logistica centrale come Dubai, quasi una Dubai2.

“La Puglia – ha dichiarato Sharif Lorenzini, presidente di Halal International Authority – ha tante carte da giocare grazie alla sua posizione geopolitica: è il punto d’incontro tra Europa e mondo islamico, compresa Turchia e Paesi Balcanici.
La Puglia può essere trasformata in centro logistico e commerciale di tutti i prodotti Hahal che viaggiano dall’Europa verso i mercati islamici sparsi intorno a noi e viceversa”.





A proposito di Outsourcing