La Regione Umbria finanzia la realizzazione di una superficie di 130mila mq tra Città di Castello e San Giustino.




Outsourcing

19 milioni di euro per la Piattaforma logistica.

13 Aprile 2015

La Regione dell’Umbria partecipa alla copertura del 50% degli oneri finanziari per la realizzazione della Piattaforma logistica di Città di Castello-San Giustino.
In totale sono stati investiti 19 milioni di euro, di cui 15 per i lavoratori.

“L’area di scambio merci si inserisce all’interno del sistema logistico umbro e il collegamento della base alla rete viaria principale avverrà attraverso uno specifico svincolo sulla E45 Orte-Cesena”.
Questo è quanto afferma l’assessore regionale Stefano Vinti.

Gli interventi per la Piattaforma, compresa nel primo Programma della Legge Obiettivo, interessano una superficie di 130mila mq ubicata tra le zone industriali di Città di Castello e di San Giustino.
Sono previste aree destinate alle merci, aree destinate a uffici e sale riunioni, e aree per i mezzi.

Come ha sottolineato Vinti, “la Piattaforma rientra tra le opere strategiche, e pertanto è soggetta alle normative nazionali e naturalmente a quelle in vigore sulle costruzioni, sugli impianti e sul contenimento dei consumi energetici”.





A proposito di Outsourcing