Il mondo della logistica chiede a Renzi effetti positivi immediati dalla riforma della PA.




Outsourcing

Confetra propone al Governo il rinvio del pagamento del contributo Antitrust.

15 Luglio 2014

L’intervento del Governo di razionalizzazione delle spese di tutte le Autorità indipendenti è molto apprezzato dal mondo imprenditoriale della Confetra, ma occorre un segnale concreto”.

Queste le parole di Nereo Marcucci, presidente di Confetra, la Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica, che si rivolge al Governo di Matteo Renzi in merito alla riforma della Pubblica Amministrazione.

“Il mondo della logistica – spiega la Confederazione – chiede a Renzi che dalla riforma della Pubblica Amministrazione contenuta nel decreto legge 90/2014 derivino effetti positivi immediati per le imprese, e propone il rinvio del pagamento del contributo Antitrust in scadenza il prossimo 31 luglio, in modo che possa essere riparametrato alla luce dei tagli di spesa che quell’Autorità dovrà operare già nel corso del 2014.

Non sarebbe infatti né equo né razionale chiedere alle imprese di pagare un contributo basato su un preventivo di spesa che il governo ha imposto di ridurre“.





A proposito di Outsourcing