Lo ha riferito l'A.d. Francesco Caio al termine della riunione del Cda.




Outsourcing

Poste Italiane: il gruppo si concentra su posta e logistica.

11 Giugno 2014

“Parallelamente allo sviluppo degli altri business il gruppo deve concentrarsi su posta e logistica investendo in qualità, tecnologia e innovazione. Proprio in queste aree abbiamo già avviato una serie di azioni di rilancio”.

Così Francesco Caio, A.d. di Poste Italiane, al termine della riunione del Cda, indica la strada per il rilancio del Gruppo.

“Nonostante il mondo della corrispondenza sia in flessione e il servizio universale fonte di perdite – spiega Caio – negli ultimi tre anni il Gruppo ha visto i ricavi postali decrescere al 12% annuo, un valore superiore alla media europea.

Purtroppo, a differenza di altri competitor, Poste Italiane ha perso terreno nell’unico settore in crescita (quello dei pacchi) dove, nonostante l’acquisizione di SDA più di 10 anni fa, la sua quota di mercato è oggi solo dell’8%”.





A proposito di Outsourcing