Il leader mondiale dei courier annuncia 26 milioni di investimento




Outsourcing

Raddoppio dell’hub logistico all’aeroporto di Bologna per DHL

23 Maggio 2017

A dieci anni dal suo debutto all’aeroporto internazionale “Guglielmo Marconi” di Bologna, DHL, leader mondiale dei courier, annuncia il raddoppio del proprio hub logistico.
Saranno 26 i milioni di euro investiti dall’azienda tedesca (più altri 4 stanziati dall’autorità aeroportuale stessa), con i quali verrà ampliata di 15mila metri quadrati la piastra logistica sotto le Due Torri.

In questo modo verrà
quadruplicata la capacità di stoccaggio e smistamento attraverso il raddoppio sia degli spazi, sia dei collegamenti quotidiani verso l’hub europeo di Lipsia, oggi connesso con un solo volo al giorno.

La nuova struttura, che comprenderà un capannone con magazzini, uffici, due fingers per il carico/scarico e un’area esterna di 10mila metri quadrati, sarà realizzata presso lo scalo emiliano entro il 2020, e verrà data in subconcessione a DHL per 15 anni, prorogabili per altri 10.

Strategica per l’azienda tedesca la collocazione dell’aeroporto internazionale, che opera nel cuore della food valley emiliana e dei distretti del packaging e dell’automotive, in un’area di 11 milioni di abitanti e che conta 47mila aziende, con una propensione all’export record (più di 12mila euro per abitante, 56 miliardi di euro di esportazioni nel 2016).





A proposito di Outsourcing