Il gruppo altoatesino finalizza un acquisizione importante per l'obiettivo 2020: 1 miliardo di ricavi




Outsourcing

Fercam acquista Artoni

8 Febbraio 2017

Il gruppo altoatesino Fercam, che ha chiuso il 2016 con un fatturato pari a 700 milioni di euro, ha finalizzato l’acquisizione del gruppo reggioemiliano Artoni (200 milioni di fatturato).

Con la chiusura dell’operazione, che è ora al vaglio dell’Antitrust, Fercam diviene quindi il più grande attore a capitale umano italiano nei settori della logistica industriale, della distribuzione merci, delle spedizioni e della gestione magazzini.
Un passo importante, che si imprime sulla strada disegnata dell’ex presidente Thomas Baumgartner, che aveva posto come obiettivo il miliardo di ricavi entro il 2020, e che disegna un gruppo di logistica integrata sempre più completo.

Il core business rimarrà il trasporto merci, che ad oggi incide per circa metà sul fatturato, con un particolare focus nel futuro sulla crescita dell’e-commerce, con alcune specifiche: “L’e-commerce ha fatto passare l’idea che la consegna sia una commodity – ha dichiarato Baumgartner- perciò deve essere gratuita o comunque valutata pochissimo.
Preferiamo quindi rimanere nell’alto di gamma”.





A proposito di Outsourcing