Fino a 25 cm il ritiro gratuito senza obbligo di acquisto nei negozi di almeno 400mq




Outsourcing

RAEEbox: i cestini per la raccolta dei rifiuti elettronici nella grande distribuzione

10 Novembre 2016

Smartphone, tablet, piccoli elettrodomestici, elettroutensili e lampadine a risparmio energetico, ovvero i rifiuti elettronici di dimensione fino a 25 cm, secondo la norma dell’Uno contro Zero sono ritirabili gratuitamente senza alcun obbligo di acquisto dai negozi con una superficie di vendita di almeno 400 mq.

Ecolight, Consorzio nazionale per la gestione dei RAEE che riunisce oltre 1.500 aziende, tra le quali spicca il 90% della GDO, ha lanciato i cestini pensati per i negozi: una soluzione per la raccolta di cellulari, piccoli elettrodomestici e lampadine a risparmio energetico presso la distribuzione.

“La nuova legge sui RAEE ha di fatto cambiato la prospettiva con cui affrontare la raccolta di questi rifiuti, in particolar modo quelli di piccole dimensioni – dichiara Giancarlo Dezio, direttore generale di Ecolight – Sia l’Uno contro Uno, sia il più recente Uno contro Zero hanno ribaltato l’approccio: non si attendono i cittadini agli ecocentri comunali, ma si vuole avvicinare i punti di conferimento dei rifiuti elettronici ai cittadini.
Quindi occorre mettere i negozi nelle condizioni di poter raccogliere i RAEE”.





A proposito di Outsourcing