Un_altro_anno_record_per_P3_




2 Febbraio 2017

Un altro anno record per P3

P3, la società specializzata in investimenti e sviluppo di immobili logistici a livello paneuropeo, ha annunciato oggi i risultati record raggiunti nel 2016.

P3 inizia il 2017 pronta per una nuova fase di crescita al fianco del suo nuovo proprietario GIC, il fondo sovrano d’investimento di Singapore.

Nel corso del 2016 P3 ha realizzato complessivamente 15 nuovi immobili logistici per un totale di circa 320.000 mq – quasi triplicando il 2015. Inoltre, ha più di 500.000 mq di sviluppo in cantiere, tra Europa centrorientale ed Europa occidentale.
Circa 124.000 mq sono già in costruzione, con otto immobili, in cinque parchi logistici di quattro paesi.

Grazie alle sue attività di sviluppo e investimenti nel 2016, il portfolio paneuropeo di P3 è cresciuto da 146 a 165 immobili, per un totale di 3,5 milioni di mq (173 inclusi gli immobili in costruzione).
Nel corso dell’anno P3 ha locato un totale di 1,26 milioni di mq, rispetto ai 822.000 mq del 2015.
Questi spazi comprendevano gli affitti Build-To-Suit, che sono passati dai 93.000 mq del 2015 ai 213.000 mq del 2016. Anche i rinnovi delle locazioni sono aumentati da 398.000 mq a 716.000 mq, chiaro indice di elevato livello di soddisfazione dei tenant per il servizio al cliente offerto da P3 grazie al suo approccio di gestione di lunga durata.
Il numero di clienti è aumentato a più di 330 e i tassi di vacancy nel portfolio sono scesi da 7.6% a 4.9%.

Commentando la performance del 2016, Ian Worboys, CEO di P3 ha dichiarato: “Il 2016 è stato un anno fantastico, entusiasmante e ricco di eventi con il rifinanziamento di 1,4 miliardi e il cambio di proprietà.
Come i numeri dimostrano chiaramente, abbiamo fatto dei grandi progressi in soli 12 mesi.
Ma, per citare Bachman-Turner Overdrive:”Ancora non avete visto nulla’.
Con il supporto dei nuovi azionisti, si prospetta un 2017 ancora più entusiasmante, mentre perseguiamo i nostri piani di crescita, anticipando lo sviluppo del nostro attuale ‘land bank’ e acquisiamo nuovi siti nell’ambito dei nove paesi europei nei quali P3 è già presente e penetriamo nuovi mercati.
Teneteci d’occhio”.





A proposito di Direttamente dalle Aziende