Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Accordo commerciale fra a-SIS e EKIP

DHL_Express_Italy_e_Ministero_dellAmbiente_lotta_al_cambiamento_climatico_globale




6 Novembre 2015

DHL Express Italy e Ministero dell’Ambiente: lotta al cambiamento climatico globale.

È stato raggiunto un nuovo traguardo lungo il consolidato percorso di sostenibilità di DHL Express Italy, leader nel trasporto espresso internazionale, che conferma e accresce il suo impegno a ridurre le emissioni di CO2 in atmosfera.

Nella sede del Ministero dell’Ambiente a Roma, il Direttore Generale del Dicastero per lo Sviluppo sostenibile, Francesco Lacamera, e l’Amministratore Delegato di DHL Express Italy, Alberto Nobis, hanno sottoscritto un accordo per la promozione di “progetti comuni finalizzati all’analisi e riduzione dell’impronta climatica relativa al settore dei servizi di corriere espresso”.

L’intesa, della durata di dodici mesi, è stata sottoscritta volontariamente da DHL Express Italy con l’obiettivo di “rafforzare la propria politica ambientale nel settore climatico – spiega l’AD Alberto Nobis – aderendo a iniziative che si pongano in linea con le politiche del governo nell’ambito del Protocollo di Kyoto e del pacchetto Clima-Energia dell’Unione Europea”.

L’accordo, stipulato in armonia con le linee guida del “Programma nazionale per la valutazione dell’impronta ambientale”, prevede che DHL Express Italy analizzi e contabilizzi le emissioni di CO2 equivalenti prodotte dalla propria organizzazione lungo tutta la catena operativa, allo scopo di controllarle e ridurne la quantità. 

Le rilevazioni saranno condotte dal Consorzio Universitario di Ricerca Applicata (C.U.R.A.) dell’Università di Padova e i risultati saranno certificati da un ente terzo. 
Il Ministero dell’Ambiente fornirà la propria collaborazione istituzionale, monitorando e coordinando DHL Express Italy in ciascuna delle attività previste dall’accordo; ad affiancare DHL Express Italy in questo percorso, in qualità di advisor della comunicazione, sarà il Gruppo Rem di Udine.





A proposito di Direttamente dalle Aziende