La ricetta: informazioni in formato elettronico e integrazione con operatori della logistica.




Hardware e Software per il Magazzino

Nostromo: i benefici di un’azienda che ha scelto il canale EDI.

24 Settembre 2014

Parola d’ordine ‘integrazione’.
Risultato: efficienza ed efficacia, nonché 30mila euro di risparmi e differenze inventariali ridotte del 90%.

Così Nostromo, azienda italiana nata negli anni ’50, presenza storica nel mercato del tonno e delle conserve ittiche, si trasforma in grande azienda nell’era del 2.0.
Il primo passo è, appunto, l’integrazione con gli operatori logistici, che condividono tramite un flusso EDI i dati sulle consegne da effettuare (oltre 10.000 l’anno) e producono un risparmio quantificato in 30mila euro annui.

I benefici di questo specifico progetto – misurati ex-post da Nostromo – sono estremamente interessanti.
L’impatto più evidente riguarda le differenze inventariali, che hanno beneficiato di una drastica riduzione di circa il 90% in valore (percentuale rilevata tra il dato del 2008 e quello del 2011).

L’insieme di queste soluzioni di integrazione ha permesso a Nostromo di conseguire benefici significativi in termini di efficienza ed efficacia.
Lo scambio in tempo reale di dati strutturati con i partner commerciali aumenta il patrimonio informativo disponibile, rendendo più rapide le riconciliazioni tra i diversi documenti del Ciclo dell’Ordine.

L’automazione di processo consente di ottimizzare la gestione del magazzino.
Questa ottimizzazione interna permette poi di assicurare un livello di servizio superiore ai clienti, con riflessi positivi anche sull’immagine di Nostromo nei confronti dell’intera filiera.

L’azienda di conserve ittiche scambia con i 20 principali clienti e i fornitori dei servizi di trasporto oltre il 60% dei 10mila ordini, 10mila Documenti di Trasporto e 13mila fatture e note credito prodotti annualmente in formato elettronico.





A proposito di Hardware e Software per il Magazzino