L'innovazione logistica di Caviro: la più grande cantina italiana apre a Forlì un magazzino automatizzato per un'efficienza senza precedenti. Scopri di più




Sistemi di Magazzino

Caviro rivoluziona la logistica con un magazzino high-tech da 11 mln di euro

25 Marzo 2024

La cooperativa Caviro, conosciuta per essere la cantina più estesa d’Italia, ha recentemente tagliato il nastro del suo terzo magazzino automatizzato nel cuore di Forlì, rappresentando un vero e proprio balzo in avanti nel mondo della logistica e dell’automazione industriale.
Questo nuovo impianto, frutto di un investimento di 11 milioni di euro, promette di rivoluzionare il modo in cui viene gestito il trasporto del packaging fino alle linee di confezionamento, elevando notevolmente gli standard di efficienza e sostenibilità.
Con i suoi 10.000 posti pallet distribuiti su una superficie di 2.600 metri quadrati e sovrastati da scaffalature alte 28 metri, il magazzino non è solo un colosso per dimensioni ma anche per tecnologia.
Dotato di 4 trasloelevatori e 3 navette Lgv, è in grado di gestire fino a 200 pallet l’ora, coprendo 5 diverse tipologie di pallet.
Un aggiornamento che non solo incrementa la capacità complessiva di stoccaggio dell’azienda a circa 30.000 posti pallet ma introduce anche un’efficienza logistica inedita, con le merci che quotidianamente percorrono ben 350 km all’interno dello stabilimento.

Oltre l’automazione: un progetto di economia circolare

L’impegno di Caviro non si ferma all’automazione.
L’azienda si pone alla guida di un ambizioso progetto di economia circolare, “Legami di Vite“, che vede la partecipazione di importanti realtà del settore vinicolo dell’Emilia-Romagna.
Con un investimento globale che supera i 30 milioni di euro, il progetto mira a rafforzare la sostenibilità e la cooperazione tra le aziende, anche nel contesto competitivo quotidiano.
Questo approccio innovativo si estende all’intera filiera, con un occhio di riguardo verso la riduzione delle emissioni di CO2 e l’ottimizzazione dei processi produttivi.
Caviro non si limita all’innovazione logistica ma punta decisamente verso la sostenibilità.
Tra le iniziative più rilevanti, l’inaugurazione di un impianto per la liquefazione di biometano a Faenza e lo sviluppo di un impianto agrivoltaico.
Questi passi rappresentano solo l’inizio di un percorso che vede l’azienda impegnata nella produzione di energia rinnovabile e nella riduzione dell’impatto ambientale.

Vuoi conoscere in anteprima le notizie pubblicate su Logisticamente.it?
Ricevi la newsletter gratuita per rimanere aggiornato sulle ultime novità del mondo della logistica





A proposito di Sistemi di Magazzino