Quali sono le funzioni di base e non solo: ecco una guida per conoscere meglio i moduli di base di un software WMS e le sue funzioni opzionali




Hardware e Software per il Magazzino

Software WMS: alla scoperta dei moduli principali e delle funzioni supplementari

27 Settembre 2021

La gestione del magazzino è cambiata negli ultimi anni, con l’avvento dei moderni software WMS (Warehouse Management System) si sta assistendo alla progressiva transizione dai magazzini manuali a quelli automatici.

Il WMS (Warehouse Management System) si è rivelato un alleato insostituibile per tutte le aziende che lavorano nel mondo della logistica perché permette di avere tante informazioni a portata di mano su diverse operazioni: dal monitoraggio del deposito e dei movimenti dei materiali nel magazzino fino all’analisi dell’inventario di magazzino.

Quelle sopra citate sono solo alcune delle funzioni di base che possiede ogni WMS a cui si possono aggiungere tante funzioni opzionali sviluppate a partire da quelle che sono le necessità aziendali.

Tra le funzioni principali di un WMS, in aggiunta a quelle già citate, troviamo:

  • la gestione delle scorte;
  • il lancio degli ordini;
  • la trasformazione degli ordini;
  • il sistema di informazioni;
  • le funzioni a supporto dei processi di prelievo, di commissionamento, di controllo di magazzino, di stoccaggio e di entrata e uscita merci.

In aggiunta a queste troviamo anche alcune opzione che possono essere customizzate in base alle esigenze come l’integrazione con moduli esterni, come lo yard management, il dock management o la pianificazione delle risorse attraverso un labor management system.
Queste sono solo alcune delle funzioni opzionali che si possono integrare con il WMS, esistono anche dei sistemi a supporto della gestione doganale, del controllo del flusso di materiale e della pianificazione delle risorse.

Inoltre, al WMS possono essere integrate funzioni per la gestione dello stoccaggio a profondità doppia o multipla, il sistema di controllo dei carrelli e la gestione di materiali pericolosi.
Il sistema WMS può anche essere espanso grazie a moduli supplementari come, ad esempio, i sistemi RFID e i sistemi di pick-by-voice che permettono di aumentarne le potenzialità e le funzionalità.

Inoltre, utilizzo del WMS non richiede la presenza di personale con una formazione particolare, si tratta di un sistema abbastanza semplice che può essere gestito anche dal personale dopo una formazione minima.
Scegliere di adoperare un WMS non solo contribuisce a migliorare le performance della logistica ma migliora gli standard qualitativi del magazzino e di tutta la struttura aziendale.

Cosa fa il Warehouse Manager / Responsabile della logistica?
Leggi l’approfondimento cliccando qui





A proposito di Hardware e Software per il Magazzino