Un'indagine qualitativa di Avanade svela le priorità di chi opera nel commercio




Hardware e Software per il Magazzino

Negozi online, fisici e app: tutte risorse per i retailer

22 Maggio 2017

La competizione nel mondo dei retailer è sempre più intensa e tecnologica.
L’omnicanalità, ovvero la garanzia di una user experience coerente e integrata su diversi canali di contatto fra il cliente e il venditore o il marchio, non è più un mistero.

A svelare i modi in cui le aziende retail si battono nel mercato globale è una ricerca Avanade, che tramite interviste poste a 123 manager di grandi aziende è riuscita ad avere un quadro d’insieme attendibile.
Per il 55% degli intervistati la sfida principale è quella di “gestire l’aspettativa dei clienti di accedere ai prodotti a qualunque ora e in qualunque luogo”, il che significa che bisogna garantire non solo la possibilità di acquisto giorno e notte, ma anche l’interazione con il supporto clienti.

Per la maggioranza dei dirigenti (68%) il punto vendita fisico è ancora importante e non va trascurato, ma va ripensato all’interno del più generale “customer journey“, cioè del viaggio che il cliente fa su più canali, per informarsi, confrontare prodotti e prezzi, acquistare, condividere opinioni e recensioni.

La maggioranza degli intervistati è infine convinta che entro tre anni la maggior parte dei negozi dovrà dotare il personale di smartphone, tablet o altri strumenti utili nelle quotidiane attività di assistenza ai clienti.
Esigenze che la maggior parte delle aziende hanno già esaudito sono quelle della dotazione di un sito e-commerce e della gestione e lettura dei dati di navigazione e user experience dei clienti.





A proposito di Hardware e Software per il Magazzino