Attenzione agli approvvigionamenti!




19 Dicembre 2018

Attenzione agli approvvigionamenti!

Una delle aree logistiche nelle quali la media azienda italiana può cogliere oggi importanti opportunità di ottimizzazione è senza dubbio la gestione degli approvvigionamenti.
Esistono infatti moltissime aziende commerciali, strutturate anche con più di un punto vendita, che si trovano con una organizzazione degli acquisti che a volte può lasciare anche un poco perplesso un osservatore esterno: ma come è possibile che un’azienda fatta sostanzialmente di acquisti e vendite (sono aziende che non producono nulla direttamente) possa permettersi di gestire una metà (gli acquisti) del proprio business in modo non perfetto o comunque senza cercare di raggiungere buoni livelli di efficienza?

Si tratta spesso di aziende che sostengono costi di logistica elevati ed offrono un servizio ai clienti migliorabile, in quanto:

  • utilizzano logiche di approvvigionamento inadeguate e spesso indifferenziate per categorie di articoli;
  • non possono contare sull’aiuto di un buon software (non ce l’hanno, e a volte non sanno neppure di poterlo avere);
  • fanno gestire operativamente gli approvvigionamenti, e quindi fanno decidere il quanto ed il quando acquistare, a persone non di altissimo livello, e soprattutto poco preparate sul tema specifico.

Dunque, che fare?
Due cose, sembrerà banale, ma è così:

  • con le persone migliori disponibili, e se necessario con l’aiuto di un consulente esterno, rivedere/cambiare le logiche di approvvigionamento: bisogna trovare il coraggio e la forza di fare scelte radicali;
  • comprare un nuovo software dedicato (IMS) che funzioni con le logiche riviste; attenzione alle specifiche funzionali.

Buon lavoro.