New_Carrel_un_nuovo_ingresso_nella_grande_famiglia_YALE




29 Maggio 2013

New Carrel, un nuovo ingresso nella grande famiglia YALE.

È recente l’ingresso di una nuova realtà nella rete dei dealers italiani di Yale: si tratta di New Carrel, azienda abruzzese con sede a Corropoli (TE), già presente nel settore dei carrelli elevatori dal 1999.

Numerosi i punti di forza che hanno spinto New Carrel ad entrare a far parte della rete di distribuzione di Yale: innanzi tutto l’ampia gamma completa di carrelli warehouse che permette di offrire soluzioni ad hoc per qualsiasi esigenza di magazzino e stoccaggio; in secondo luogo, l’assistenza riservata e garantita da parte di Yale sia alle necessità del concessionario stesso sia del post vendita, servizio sempre più importante nel rapporto col cliente finale.

Queste caratteristiche, unitamente al riconosciuto valore e al rapporto qualità/prezzo dei macchinari Yale, rappresentano per New Carrel i giusti input per intraprendere una nuova sfida di mercato in un momento di difficile congiuntura generale.

“Siamo certi – hanno commentato Graziano Castorani e Gianfranco Sulas, rispettivamente direttore commerciale e responsabile post vendite di New Carrel – di poter svolgere un ottimo lavoro nelle zone di nostra competenza acquisendo nuovi clienti non solo in Abruzzo, ma anche in Molise e nelle Marche.

Grazie all’appoggio e alle risorse garantite da Yale, crediamo fortemente nella possibilità di raggiungere il target prefissato dall’azienda migliorando nettamente la qualità del nostro lavoro”.

Coadiuvato dal supporto di circa 20 addetti, New Carrel si distingue per la sua struttura estremamente specializzata e innovativa, composta da un ampio parco dedicato al service, da un importante magazzino completo di ricambi nuovi e usati e da sei officine mobili di cui una dedicata esclusivamente alla revisione dei carrelli e delle loro parti meccaniche.

“Proprio la specializzazione che caratterizza le nostre officine – ha continuato Castorani – ha permesso alla New Carrel di contrastare le difficoltà di mercato degli ultimi anni con l’ottimizzazione delle risorse e il miglioramento della qualità del nostro lavoro, rendendo l’azienda tra le più competitive del settore”.





A proposito di Direttamente dalle Aziende