Mammoet Italy si consolida nel settore e per il 2024 ha già ottime premesse grazie ai clienti e ai nuovi progetti acquisiti




15 Febbraio 2024

Mammoet Italy: un 2023 positivo e ottime prospettive per il futuro

(Comunicato stampa)

Un altro anno positivo per Mammoet Italy, con ottime premesse e prospettive per il prossimo biennio grazie ad una robusta pipeline di commesse con clienti acquisiti e nuovi.
Particolari soddisfazioni vengono dalle commesse di ingegneria civile legate agli investimenti del PNNR.
Di recente è arrivata quella relativa ad una serie di interventi a favore del consorzio Irpina, che sta lavorando su incarico di RFI, stazione appaltante, alla tratta ferroviaria in AV tra Napoli e Bari.
I lavori civili, oltre che a far conoscere Mammoet al di là dei mercati consolidati in Italia, garantiscono una continuità che facilita investimenti di sviluppo tecnologico.

Per esempio, dal prossimo maggio Mammoet Italy disporrà di unità di sollevamento idrauliche a grande portata, sviluppate e costruite su suo progetto, che permetteranno di sostituire i blocchi di acciaio oggi utilizzati per portare alla quota richiesta grandi infrastrutture come campate di ponti.
Le nuove unità consentiranno di lavorare con maggiore sicurezza e permetteranno di accorciare i tempi di esecuzione.

Altro ambito di investimento per la società sono gli operatori, dove vengono inseriti sia tecnici esperti sia da formare per la gestione e l’esecuzione sul campo delle commesse.
L’obiettivo è creare un pool tecnico in grado di far funzionare i macchinari e le strumentazioni più sofisticate ottimizzando le tempistiche e mantenendo elevati standard di sicurezza.

I nuovi mercati non impediscono all’azienda di consolidare la propria presenza nei suoi settori tradizionali come l’oil&gas.
Proseguono le commesse relative al traporto di grandi moduli industriali per progetti in tutto il mondo facendo perno sul porto di Marina di Carrara.
Anche un settore meno conosciuto ma importante per Mammoet Italy, ossia gli interventi in scali improvvisati o in mare aperto nelle manutenzioni in navigazione dei motori di grandi navi, prosegue nello sviluppo.
Un caso è per esempio la sostituzione degli alberi motori sulle navi da crociera, dove l’azienda ha un rapporto continuativo con Fincantieri per la compagnia MSC Cruise.

Le dichiarazioni

“Le esigenze dei lavori connessi al PNRR, dove le tempistiche sono precise e assolute, pena la perdita del finanziamento europeo, ci stanno implicitamente dando ragione nella nostra insistenza sul vantaggio di assegnare commesse sulla base della qualità e del rispetto dei tempi piuttosto che sul massimo ribasso – commenta Alberto Galbiati, CEO di Mammoet Italy.
Sarebbe auspicabile che una volta costatatene i vantaggi, i committenti italiani estendano questa filosofia a tutta la gestione dei loro appalti.
Da parte nostra, l’approccio va verso un sempre maggiore utilizzo di attrezzature e metodologia ad alta tecnologia, che garantiscono non solo il rispetto di tempi e costi, ma soprattutto la sicurezza del personale e la riduzione dell’impatto ambientale dei lavori”.





A proposito di Direttamente dalle Aziende