Nel 2024 le operazioni M&A in Italia avranno una solida crescita e Enrico Valocchia di Hume Capital conferma queste previsioni




31 Gennaio 2024

La crescita delle M&A nel settore delle Agenzie per il Lavoro

(Comunicato stampa)

Il 2024 potrebbe essere un anno di crescita per le operazioni M&A in Italia, dopo un 2023 che ha segnato un rallentamento generale delle Merger and Acquisition nel nostro Paese.
Il volume di investimenti dello scorso anno in operazioni di finanza straordinaria è stato di 60 miliardi di euro, in calo del 40% rispetto al 2022, e un totale di 1.250 operazioni concluse (dati Ernst & Young).
A confermare le buone previsioni per il nuovo anno è Enrico Valocchia, Fondatore e Amministratore Unico di Hume Capital, l’unica advisory firm italiana specializzata in operazioni M&A nel settore delle Agenzie per il Lavoro.

Le parole di Enrico Valocchia di Hume Capital

“Il secondo semestre del 2023 ha confermato il crescente interesse per questo tipo di operazioni in Italia, a testimonianza di come molte aziende o gruppi vogliano espandersi nel settore della somministrazione di personale” – afferma Valocchia.
“Nel 2023 Hume Capital ha chiuso diverse operazioni di finanza straordinaria con società che operano nei settori della logistica, dei trasporti, appalti e facility management.
In questi ambiti è sempre più presente l’esigenza di fornire manodopera ai propri clienti attraverso un’Agenzia per il Lavoro di proprietà e, per questo motivo, le aziende decidono di ricevere consulenza per acquisirne una, regolarmente autorizzata e pronta ad operare”.

A differenza dello scorso anno, dove è prevalsa la prudenza a investire, a causa dell’incertezza economica e geopolitica mondiale, per il 2024 si prospetta una solida crescita negli investimenti da parte di molte aziende, al fine di espandere il proprio mercato.
Queste previsioni sono suffragate dal fatto che sono attesi diversi cambiamenti in ambito finanziario: la riduzione dei tassi d’interesse, il calo dell’inflazione e la ripresa di alcuni mercati-chiave europei, minati negli ultimi anni da conflitti geopolitici.

“Già a inizio 2024 possiamo evidenziare importanti operazioni M&A, anche nel ramo delle Agenzie per il Lavoro, a conferma delle aspettative di crescita nell’ambito della finanza straordinaria” – dichiara Valocchia.
Tra i settori in cui ci sarà maggiore richiesta di impiego figurano la logistica, i trasporti ed i servizi alle aziende: tutti campi in grande espansione dove è presente un forte ricambio di personale soprattutto con contratto di somministrazione.

“Le aziende che operano nei campi con più richiesta di figure lavorative, quindi, valuteranno l’opportunità di chiudere operazioni di finanza straordinaria, investendo in nuovi settori che possano diversificare il loro business”.





A proposito di Direttamente dalle Aziende