Agli Advisor Panel di INTRALOGISTICA ITALIA del 25 marzo 2024 si sono discusse le prime tematiche che verranno presentate all’edizione 2025: intelligenza artificiale, robotica e sostenibilità




3 Aprile 2024

INTRALOGISTICA ITALIA attiva i sensori

(Comunicato stampa)

La logistica corre ed è in continuo mutamento, non tanto nelle logiche, quanto nelle tecnologie che la determinano e che richiedono sempre più multidisciplinarietà.
Per questo, a un appuntamento fieristico come INTRALOGISTICA ITALIA, servono una serie di sensori attraverso i quali captare i movimenti del mercato e i trend tecnologici, fin dal loro insorgere.
Uno di questi sensori è, dal 2015, l’Advisory Panel che riunisce i principali produttori e utilizzatori delle tecnologie di riferimento e le grandi aziende manifatturiere che hanno il polso del mercato e una chiara visione di quali direzioni stia prendendo l’insieme delle tecnologie che collaborano all’interno dei magazzini.

Lo scorso 25 marzo a Nogarole Rocca (VR), presso il magazzino Zalando, gestito da FIEGE Logistics Italia, si è tenuto il primo incontro dell’anno dell’Advisory Panel di INTRALOGISTICA ITALIA.
Il comitato ha condiviso opinioni e approfondimenti sulle tematiche più calde del momento con particolare attenzione ai settori del fashion e del lifestyle.
Le aziende, dopo aver individuato con il supporto del nostro partner Politecnico di Milano alcuni dei temi su cui verterà l’appuntamento fieristico del 2025 – AI, robotica e sostenibilità –, hanno avuto l’opportunità di visitare uno dei più innovativi magazzini dell’Europa meridionale.

“L’Advisory Panel rappresenta il cuore pulsante della nostra manifestazione” – ha sottolineato Andreas Zuege – Direttore Generale di Hannover Fairs International GmbH – “che è continuamente alimentata dalle idee e dagli spunti dei partner che ogni giorno utilizzano e sperimentano gli strumenti e le tecnologie che poi porteranno in fiera.
È per questo e quindi anche grazie alle aziende rappresentate nell’Advisory Panel, che INTRALOGISTICA ITALIA è sempre un passo avanti.”

Le startup: l’analisi del Politecnico di Milano

“È stato un piacere aver contribuito all’incontro dell’Advisory Panel con alcuni spunti provenienti dalla Ricerca dell’Osservatorio Contract Logistics, anche attraverso un’analisi delle startup innovative a livello mondiale, che sono sicuramente fonte di ispirazione per gli addetti ai lavori.
La collaborazione con INTRALOGISTICA ITALIA si conferma importante nell’ottica di contribuire alla missione di divulgazione e diffusione di best practice per la logistica.” – ha aggiunto Damiano Frosi, direttore dell’Osservatorio Contract Logistics del Politecnico di Milano.

Un’apertura quella al mondo delle startup che INTRALOGISTICA ITALIA sostiene dalla prima edizione del 2015 e che porterà avanti con importanti iniziative anche nel 2025.
All’Advisory Panel hanno partecipato: AISEM federata ANIMA CONFINDUSTRIA, AUTOMHA, BENETTON GROUP, BENNET, BIALETTI, BITO, CORTILIA, DECATHLON, DEMATIC, FIEGE LOGISTICS ITALIA, FLEXILOG, INCAS-SSI SCHAEFER, INTERROLL, LATTERIA SORESINA, MODULA, OSSERVATORIO CONTRACT LOGISTICS “GINO MARCHET”, POLITECNICO DI MILANO, REALCO SIGMA, RITE-HITE, SAVOYE, SWISSLOG, TEVA.

Il prossimo appuntamento di avvicinamento a INTRALOGISTICA ITALIA si occuperà dei principali trend di mercato della Contract Logistics in Italia e delle iniziative messe in atto dalle aziende per aumentare l’attrattività del settore.
Il Workshop, riservato alla community dell’Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet”, si terrà giovedì 18 aprile, dalle ore 10.00 alle ore 13.00, presso l’Aula Magna Carassa e Dadda del Campus di Bovisa del Politecnico di Milano – Edificio BL.28, via Lambruschini 4, 20156, Milano.





A proposito di Direttamente dalle Aziende