Un workshop a Torino per competere nel settore Hi-tech con la Russia e la Cina.




Fiere ed Eventi

Da Elmed progetti per la logistica su economia mondiale.

28 Maggio 2014

“La logistica che innova: organizzazione e hi-tech per competere”: è il titolo in programma domani (a partire dalla 17) del Workshop al Centro congressi dell’Unione industriale di Torino promosso da Elmed (European Logistics Mediterranean Association), associazione costituita dalle associazioni nazionali di Italia (Ailog), Francia (Aslog) e Spagna (Cel) per favorire la cooperazione tra le aziende del settore (e non solo) che operano nell’area mediterranea e occasione per imprenditori e manager per intensificare, con incontro e dialogo diretto, le partnership e le relazioni commerciali tra le migliori imprese della logistica in Europa, Cina e Russia.

A confrontarsi ci saranno esperti e imprenditori di prim’ordine.
Come Viacheslav Kamenetsky, economista russo che presenterà la vision di Mosca sull’economia mondiale; Luk Wing Hay, managing partner cinese di Horizons Corporate Advisory Holding Ltd, a cui è affidato un intervento su “Hong Kong e il suo nuovo ruolo quale piattaforma finanziaria aperta”; il francese Roland Dachs, chairman di Jit (Joint in Transport cooperative) e l’olandese Roger Baur, direttore sud Europa di Seacon Logistics, che presenteranno casi concreti di trasporto intermodale e tutela dell’ambiente grazie a sinergie aziendali; l’avvocato Lucia Netti che approfondirà il tema dei rapporti internazionali tra aziende italiane e cinesi.

Dialogheranno col pubblico Aldo Napoli (direttore generale Tecno Holding), Massimiliano Spinello (general manager BU Logistics, Gruppo Elpe), Paolo Guidi (direttore Sales&Marketing e Divisione Aerea Kuehne+Nagel Italia), Massimo Getto (vicepresidente di Viasat Group).

La nostra mission – spiega il presidente di Elmed, Domenico Netti, past-president di Ailog – è proprio la realizzazione di progetti finalizzati alla crescita delle imprese che intendono competere in campo nazionale e internazionale, attraverso scambi di know-kow, commerciali e partnership nei campi della produzione e dei servizi».

Con la presidenza italiana di Elmed sono stati avviati alcuni progetti di rilevanza nazionale e internazionale: si propongono di ridurre i costi della logistica e rendere più competitive le aziende italiane nel mercato interno e in quello estero.





A proposito di Fiere ed Eventi