Si tratta di un progetto che si propone di aiutare sia l'ambiente che l'economia.




Logistica Sostenibile

‘Micro green logistic’ con quaranta aziende marchigiane.

24 Aprile 2012

Quaranta aziende marchigiane, delle province di Macerata e Fermo, hanno aderito al progetto ‘Micro green logistic’, ideato dalla Cna con l’obiettivo di abbattere contemporaneamente i costi di produzione e le emissioni di C02, risparmiare tempo, personale, mezzi e carburante per la movimentazione di merci e componenti tra aziende della stessa filiera produttiva.

L’iniziativa ha coinvolto Manas, importante azienda della calzatura, e le imprese contoterziste a essa collegate.

Nasce così una piattaforma innovativa e immateriale che vede le aziende prenotare per via informatica il viaggio delle merci indicando numero dei colli, tempi e destinazione; la ditta Tws, con il suo personale specializzato, provvede al ritiro e alla consegna dei componenti e dei semilavorati sulla base delle indicazioni fornite da un software realizzato dall’Università di Camerino, che elabora le prenotazioni al fine di ottimizzare tempi e percorsi.

“Ci troviamo di fronte ad un’esperienza virtuosa – ha dichiarato Ermete Realacci, presidente di Symbola, la fondazione per le qualità italiane – un esempio di come un periodo di crisi possa anche essere motore di soluzioni innovative che aiutano l’economia e l’ambiente”.

Il sistema presentato affronta uno dei nodi critici del sistema produttivo, quello del trasporto delle merci, “troppo orientato al trasporto su strada, energivoro e con enormi ripercussioni ambientali.
È un’esperienza esemplare di green economy che sarebbe auspicabile estendere a tutto il Paese”.





A proposito di Logistica Sostenibile