Isolare il Ticino per tre anni avrebbe ripercussioni molto negative per la sua economia.




Trasporti Nazionali e Internazionali

I principali partiti Ticinesi si alleano per il sì al progetto per la galleria del San Gottardo.

5 Febbraio 2016

I quattro presidenti dei maggiori partiti ticinesi, Lega, PLRT, PPD e UDC, si coalizzano a sostegno della galleria autostradale del San Gottardo.

Il 28 febbraio si voterà per l’opera di risanamento, e Attilio Bignasca, Rocco Cattaneo, Filippo Lombardi e Pietro Marchesi uniscono le forze per il sì, sostenendo che solo in questo modo sarà garantito il principale collegamento stradale del Cantone con il Nord delle Alpi, evitando così che il Ticino venga lasciato solo e isolato dalla Confederazione.

Invitano dunque i cittadini svizzeri a sostenere il progetto per proteggere l’economia del cantone e garantire la coesione nazionale, osservando tra l’altro che “Se si dovesse chiudere il principale collegamento autostradale per quasi mille giorni, vi sarebbero serie e gravi ripercussioni per il Ticino”.

Le merci per trasporti a lunga distanza infatti possono essere trasportate sui treni, ma la Svizzera, e in particolare il Ticino, sono fatti di piccole valli e di Comuni dove la ferrovia non arriva.

Gli importatori, le imprese svizzere esportatrici e i consumatori stessi verrebbero dunque colpiti molto negativamente in mancanza di collegamenti stradali sicuri.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali