Sinergia tra i governi italiano e sloveno per una Gorizia “transfontaliera”.




Outsourcing

Gorizia: valorizzazione dello scalo ferroviario e realizzazione della piattaforma logistica.

12 Novembre 2015

Il presidente della Commissione provinciale trasporti e logistica Fabio Del Bello ha redatto e proposto al Consiglio Provinciale di Gorizia il documento “Per l’integrazione metropolitana (transfrontaliera): il progetto Adria-A, il progetto Tip, il valico ferroviario di Gorizia-Nova Gorica”.

L’esito dell’analisi del progetto, firmato da tutti i gruppi politici presenti in Consiglio, è stato di approvazione all’unanimità.
Era da tempo che il nodo ferroviario di Gorizia era all’esame della Regione e nei suoi intenti programmatici anche nell’ottica di sovvenzionamenti comunitari.

Avvalendosi delle strutture Sdag e della stazione confinaria di Vrtojba, il governo italiano e sloveno hanno intenzione di costruire una piattaforma logistica transfrontaliera che possa essere uno strategico snodo per i trasporti tra est e ovest, affiancata ad autostrada e ferrovia, utile anche come retro porto per i commerci nord adriatici  italo-sloveni.

La stesura del documento ha avuto una lunga gestazione e ha creato una sinergia di collaborazione tra la Provincia e il Gect (Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale) goriziano: il valore dei progetti ammonta rispettivamente a 2.960.616 euro per Adria A e a 1.199.773 euro per Tip.





A proposito di Outsourcing