Il Presidente dell'Ap Galliano Di Marco: “Nonostante i problemi gestionali, meglio del previsto”.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Porto di Ravenna: i dati sul traffico merci nei primi otto mesi dell’anno.

30 Settembre 2015

“Nonostante i tanti problemi gestionali (dosso in avamporto, casse di colmata, impossibilità di dragare), il traffico dei primi 8 mesi è andato meglio del previsto, anche se agosto, soprattutto in alcuni settori, è stato un po’ deludente – ha dichiarato Galliano Di Marco, Presidente dell’Autorità Portuale di Ravenna – Il numero di navi è calato ma ne è aumentata la dimensione media e questo è un dato molto positivo”.

Nei primi otto mesi dell’anno il traffico merci nel Porto di Ravenna si è attestato a 16.086.238 tonnellate, l’1,2% in meno rispetto allo stesso periodo del 2014.
Il traffico container, invece, con 163.470 Teu, è aumentato del 12,5% rispetto al 2014, con un +5,5% per i pieni e un +34,1% per i vuoti.

Le merci secche sono aumentate del 2,4%, così come quelle in container (+3%), mentre sono diminuite le rinfuse liquide (-7,8%) e le merci su rotabili (-21,2%).
L’incremento in valore assoluto più evidente è per i prodotti metallurgici, con un aumento del 10,6%.

Positivo anche il dato dei materiali da costruzione (+7,8%, pari a 216.618 tonnellate), con un aumento del 9,9% di materie prime per le ceramiche.
Il comparto agroalimentare ha registrato una flessione pari all’11,9%, mentre sono in aumento i combustibili minerali solidi, in particolare coke (+7,3%).





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali