Tecnologie e soluzioni per la supply chain delle aziende agroalimentari.




Fiere ed Eventi

Anteprima convegno ‘Logisticamente on Food’ – Fiere di Parma, 29 ottobre 2014.

14 Ottobre 2014



Premessa
La logistica è importante per tutte le aziende, ma per un’azienda agroalimentare avere una buona logistica è fondamentale.

È per questo che si è deciso di puntare l’attenzione sul tema, e proporre – a tre anni di distanza – la seconda edizione di ‘Logisticamente on Food’ è come ridare corpo a esigenze e bisogni che necessitano sempre più di risposte adeguate.
L’organizzazione dell’evento all’interno di Cibus Tec – Food Pack sarà il perfetto coronamento delle aspirazioni di adddetti e manager della logistica, che in questo contesto internazionale avranno l’opportunità di instaurare relazioni e consocere proodotti e soluzioni di ultima generazione.


Quando si parla di agroalimnetare, la logistica è qualcosa di più del semplice trasferimento di una merce da un luogo ad un altro del territorio, ma rappresenta l’insieme di tutte quelle tecniche e funzioni organizzative – concentrazione dell’offerta in piattaforma, stoccaggio, rottura e manipolazione del carico, tecniche di magazzinaggio, preparazione degli ordini, gestione della catena del freddo, ecc. – che sono lo strumento essenziale per garantire la consegna del prodotto al cliente nei modi, nei tempi e ai costi desiderati da quest’ultimo.

Infatti il sistema agroalimentare è uno dei più sensibili ai temi della logistica: da un lato, la distanza fra le aree produttive e quelle di consumo è un elemento caratterizzante dei rapporti produzione/commercializzazione/distribuzione, dall’altro il posizionamento competitivo dell’Italia è in continua ridefinizione a causa dell’evoluzione della domanda dei consumatori, dell’internazionalizzazione dei mercati – sia di approvvigionamento che di sbocco -, della riorganizzazione delle imprese, sia alimentari che commerciali e di distribuzione.

I prodotti freschi deperibili sono la vera cartina al tornasole di queste tendenze in atto e per essi la logistica è lo strumento irrinunciabile di controllo della variabile principale della loro azione economica: il fattore “tempo”.
Per l’ortofrutta, soprattutto, i “tempi commerciali” devono tener conto dei “tempi biologici” dell’agricoltura, ma non possono prescindere dai “tempi logistici”; “tempi di consegna” delle merci, quindi, ma anche “mantenimento delle condizioni di qualità delle merci alla consegna”.

Qui sotto andiamo a presentare in anteprima gli abstract di alcune relazioni che verranno proposte il 29 ottobre al convegno, che Logisticamente ha organizzato in collaborazione con AILOG e Unione Parmense degli Industriali.

Sono molti i temi che verrano sviluppati. Tra gli altri, a ‘Logisticamente on Food si parlerà dei:

– KPI con i quali aziende del settore pianificano gli interventi di riorganizzazione logistica;
– più moderni sistemi di identificazione di merci e tracciabilità dei flussi;
– più innovativi sistemi per conservare la merce che viaggia sui mezzi e che si stocca nei magazzini;
– più avanzati sistemi informatici per la logistica e i trasporti;
– più esemplari casi di terziarizzazione logistica nel settore alimentare.

Partecipare è gratuito, e siamo convinti sia anche utile: è sufficiente compilare il modulo di registrazione a questo indirizzo
.

Desideri partecipare gratuitamente?


Segreteria organizzativa:
Logisticamente Srl, Tel. 0521 944250 – Fax 0521 943033
Email
segreteria@logisticamente.it


Indice degli interventi

  1. Aldo Rodolfi, Rodolfi Mansueto

    Agroalimentare e logistica: problemi e opportunità dell’industria conserviera

  2. Vanes Fontana, GrissinBon – Paolo Azzali, AB Coplan
    Il controllo di gestione nella logistica. Il caso GrissinBon
  3. Giorgio Solferini, Alfacod
    Guida, controllo e tracciabilità in magazzino. EAGLE, il sistema rivoluzionario di guida 3D e gestione intelligente dei carrelli

  4. Stefano Testa, Melform
    I contenitori isotermici nella logistica agroalimentare: quando, come, perché?

  5. Egbert Niekamp, iOne solutions
    iOne per il trasporto alimentare: un caso di successo

  6. Fabio Mastromatteo, Testo
    Monitoraggio di temperature critiche durante il trasporto e lo stoccaggio

  7. Walter Garizio, SideUp Reply – Fabrizio Possenti, COSER Group
    Dal tradizionale al Cloud. I benefici dell’As a Service nella logistica esecutiva e distributiva in ambito alimentare

  8. Ivan Accantelli, Wavelink/Landesk – Alessandro Tartari, Bancolini Symbol
    SpeakEasy: voice in 30 days

  9. Nicola Borghi, Due Torri
    La terziarizzazione del magazzino alimentare

  10. Ubaldo Montanari, Tenenga
    La tracciabilità dei prodotti alimentari. Tre casi di successo: Coop Consumatori Nordest, Cooperativa Agricola San Rocco, Azienda Agricola Cà Lumaco

  11. Fabio Picinelli, Cognex
    Lettori ID Cognex: garanzia di qualità e prestazioni


Aldo Rodolfi (Rodolfi Mansueto)

Agroalimentare e logistica: problemi e opportunità dell’industria conserviera

Possiamo considerare l’industria conserviera, comparto storicamente rilevante dell’economia parmense, fortemente rappresentativa dei problemi e delle opportunità logistiche dell’intero settore agroalimentare.
Chi trasforma prodotti agricoli infatti, non deve solo preoccuparsi di rendere efficiente il flusso distributivo, ma deve anche affrontare problemi di pianificazione degli approvvigionamenti e della produzione non comuni.
Per essere competitivi bisogna darsi da fare per impedire che una logistica imperfetta eroda tutta la marginalità del business.
Il “sistema paese” non aiuta, ma le aziende qualche cosa possono sempre fare per migliorare.
In questo intervento Aldo Rodolfi illustrerà le piccole-grandi mosse che hanno consentito alla sua azienda di ridurre il costo logistico complessivo.


^ torna all’indice ^

Vanes Fontana (GrissinBon), Paolo Azzali (AB Coplan)

Il controllo di gestione nella logistica. Il caso GrissinBon


Finché non ci sono problemi e il business ha una redditività crescente, la logistica e i suoi costi non interessano a nessuno: l’unica preoccupazione è servire al meglio il cliente.
Quando le cose cambiano, aumenta l’attenzione ai costi complessivi dell’azienda, e quindi anche ai costi logistici (trasporto in primis) che ne rappresentano una quota importante.
Ci si accorge allora che molto c’è da fare per costruire un adeguato sistema di controllo di gestione della logistica che consenta di capire dove sono i problemi reali e come possono essere risolti.
In questo intervento Vanes Fontana, Direttore generale GrissinBon illustrerà quello che ha fatto e che sta cercando di fare con l’aiuto del suo consulente logistico Paolo Azzali.



Leggi la presentazione aziendale di AB Coplan »

^ torna all’indice ^

Giorgio Solferini (Alfacod)

Guida, controllo e tracciabilità in magazzino. EAGLE, il sistema rivoluzionario di guida 3D e gestione intelligente dei carrelli.


Soluzioni innovative per la Tracciabilità, RTLS (Real-time localization system) e Automazione dei Fine Linea per le imprese del settore agroalimentare.
EAGLE Mag: automazione Logistica di Magazzino (sistemi di controllo e movimentazione merci). Soluzione già stata scelta da: Lavazza, Biochimica SpA, ChanteClair, Penny Market, Yamaha Moto Minarelli.
EAGLE Track: tracciabilità nelle filiere alimentari.
EAGLE Voice: gestione vocale delle attività in magazzino.
EAGLE Automation: automazione Linee di Produzione. Soluzione già stata scelta da: Mutti, Montenegro, Co.pa.dor, Bunge, COIND.
EAGLE Nav: guida e controllo dei carrelli elevatori con ottimizzandone tempi, percorsi e creazione Mappa 3D del magazzino.
Importanti benefici: aumento delle missioni/ora del 40%, risparmio nella formazione del personale, aumento efficienza, eliminazione errori, sfruttamento ottimale spazi.

Leggi la presentazione aziendale di Alfacod »

^ torna all’indice ^

Stefano Testa (Melform)

I contenitori isotermici nella logistica agroalimentare: quando, come, perché?

In un mondo sempre più globalizzato è chiaro che la logistica assuma una dimensione di primaria importanza nelle economie moderne e, di conseguenza, che la competitività sul mercato richieda che tutte le attività riguardanti essa siano ottimizzate; in particolare il trasporto merci che ne rappresenta il 50% dei costi.
Come auspicato anche a livello europeo è necessaria l’implementazione di un sistema basato, ad ogni livello, sull’intermodalità.
La Bonetto S.r.L., tramite il marchio certificato MELFORM, produce un’ampia gamma di contenitori plastici isotermici e refrigerati, i quali, nel rispetto di tutte le normative vigenti, consentono lo stoccaggio ed il trasporto di qualsivoglia bene deperibile.
L’utilizzo di tali attrezzature permette di raggiungere l’obbiettivo stabilito a livello comunitario attraverso la garantita qualità del made in Italy.

Leggi la presentazione aziendale di Melform »

^ torna all’indice ^
Fabio Mastromatteo (Testo)

Come monitorare le condizioni critiche durante il trasporto di merci sensibili

Il controllo e il monitoraggio delle temperature di stoccaggio e di trasporto degli alimenti hanno un valore importantissimo che viene spesso sottovalutato.
E’ importante controllare i valori di temperatura durante tutte le fasi della catena del freddo, allo stesso tempo i dati possono dover essere accessibili in qualsiasi momento da vari operatori: il mittente, il trasportatore ed il destinatario.
Le soluzioni di misura variano dai data logger con reportistica integrata e lettura NFC, ai sistemi wifi con accesso ai dati su cloud.

Queste soluzioni ci permettono tramite dispositivi standard ed in qualsiasi luogo di accedere ai dati di temperatura monitorati potendo decidere anche diversi livelli di accesso ai dati dei vari operatori.
In tutti questi casi ampia importanza è data alla sicurezza dalla manomissione dei dati.
Anche l’umidità che può essere un altro parametro importante ha la possibilità di venire monitorata in ugual modo.

Leggi la presentazione aziendale di Testo »

^ torna all’indice ^

Walter Garizio (SideUp Reply), Fabrizio Possenti (CO.SER. Group)

Dal tradizionale al Cloud: i benefici dell’As a Service nella logistica esecutiva e distributiva in ambito alimentare


Il Cloud, quale incredibile abilitatore all’accesso e alla condivisione delle informazioni, è una piattaforma naturale per la collaborazione e integrazione tra cliente e fornitore.
L’ottimizzazione operativa e il controllo real-time, grazie al binomio Cloud & Mobile, si estendono oltre i naturali confini del magazzino.
Co.Ser racconterà la Sua esperienza fatta di Software a Servizio illustrando il perché del cambiamento e i risultati ottenuti tre anni dopo il primo progetto e il conseguente abbandono di soluzioni On Premise.



Leggi la presentazione aziendale di SideUp Reply »

^ torna all’indice ^

Ivan Accantelli (Wavelink/Landesk), Alessandro Tartari (Bancolini Symbol)

SpeakEasy: voice in 30 days


Bancolini Symbol e Wavelink/Landesk presentano Speakeasy, la soluzione che permette di dare voce al magazzino in tempi brevi senza modificare il sistema host.
Speakeasy è il software che permette di trasformare ogni applicazione esistente in un avanzato sistema a comando vocale.
Speakeasy non richiede modifiche ai sistemi back-end WMS né nuovi dispositivi specifici per funzionalità vocali.
Utilizza un potente motore di riconoscimento vocale prodotto da Nuance.
Speakeasy consente di massimizzare la produttività e ridurre al minimo i costi di amministrazione e supporto.
L’elaborazione vocale avviene al 100% sul dispositivo mobile stesso pertanto si elimina completamente l’impatto negativo sulla larghezza di banda della rete.

Leggi la presentazione aziendale di Bancolini Symbol »

^ torna all’indice ^

Nicola Borghi (Due Torri)

La terziarizzazione del magazzino alimentare

Nell’intervento saranno descritti gli elementi della partnership tra Due Torri ed ESSSE CAFFE’.
Due Torri, provider logistico con 40 anni di esperienza nel settore, ed ESSSE CAFFE’, leader da
l 1979 nella produzione e commercializzazione di caffè, hanno avviato la loro collaborazione nel 2008.
 Si partirà dai motivi che hanno portato ESSSE CAFFE’ all’outsourcing fino alla scelta di Due Torri, passando per: conoscenza delle Aziende, progettazione del servizio, condivisione delle logiche della partnership, redazione del contratto, avvio dello start-up.
Si farà focus quindi sulla gestione operativa, descrivendo le modalità di erogazione del servizio, la misurazione delle performances fino ai miglioramenti ottenuti seguendo la logica win-win.

Leggi la presentazione aziendale di Due Torri »

^ torna all’indice ^

Ubaldo Montanri (Tenenga)

La tracciabilità dei prodotti alimentari. Tre casi di successo: Coop Consumatori Nordest, Cooperativa Agricola San Rocco, Azienda Agricola Cà Lumaco


In un mondo fortemente globalizzato, è sempre più importante per il consumatore conoscere con certezza la composizione e provenienza di ciò che acquista e consuma.
Grazie all’innovazione nei processi produttivi e all’utilizzo di moderne tecnologie si può infatti ottenera una gestione completa della supply chain in tutte le sue fasi potendo in questo modo garantire la tracciabilità e rintracciabilità degli alimenti.
Disporre di dati certi relativi alla tracciabilità e rintracciabilità della catena alimentare consente d’informare il consumatore relativamente alla fonte delle materie prime con le quali è realizzato un determinato prodotto, alla sua provenienza e agli attori che hanno concorso alla sua realizzazione.
Inoltre una serie di leggi e raccomandazioni nazionali ed europee spingono fortemente in questa direzione al fine di tutelare la salute dei consumatori.

Leggi la presentazione aziendale di Tenenga »

^ torna all’indice ^

Fabio Picinelli (Cognex)

Lettori ID Cognex: garanzia di qualità e prestazioni


Con i suoi sistemi, Cognex porta i vantaggi della visione al settore logistico e alle sue esigenze di lettura dei codici. Ormai, nessun codice può far paura.
Non importa che si tratti di codici a barre o di codici 2D, che gli imballaggi siano piccoli – come spesso nel Food – o molto grandi, che le etichette siano rovinate, graffiate, bagnate, parzialmente coperte o un po’ staccate.
I lettori Cognex, infatti, sono estremamente versatili e garantisticono tassi di lettura superiori al 99%, oltre a velocità più che competitive, facilità d’uso, moduli di comunicazione flessibili e solidità materiale di livello industriale.
Così, l’intero processo di gestione e trasferimento dei pacchi è sotto controllo, grazie anche all’impiego del nuovo strumento di monitoraggio RTM.
Dalla produzione alla consegna, tracciando i prodotti e salvaguardando qualità e sicurezza, Cognex si rivela il leader nel settore ID anche per la logistica.

Leggi la presentazione aziendale di Cognex »

^ torna all’indice ^





A proposito di Fiere ed Eventi