Da rivedere i controlli doganali sulle merci in transito nei container.




Servizi e accessori per il trasporto

Assologistica: l’allarme sui porti di Taranto e Gioia Tauro.

25 Giugno 2014

“Di questo passo, fra cinque anni il terminal container di Evergreen a Taranto chiuderà“.

Queste le parole riportate dal Sole 24 Ore, che esprimono la preoccupazione da parte dei vertici nazionali di Assologistica in merito alle modalità con cui vengono sottoposte a controlli doganali le merci in transito nei container non solo nel porto di Taranto, ma anche in quello di Gioia Tauro.

L’associazione delle imprese del settore, infatti, ha lanciato l’allarme, ritenendo che tali controlli siano da rivedere per rispettare l’accordo di Schengen, che stabilisce che le verifiche vadano effettuate solo nel porto di destinazione finale e non in quelli intermedi.

“Nessuno chiede di abbassare la vigilanza – precisa Carlo Mearelli, presidente di Assologistica – diciamo solo che invece di bloccare i container, l’Agenzia delle Dogane dovrebbe interfacciarsi e allertare le Dogane dei porti di destinazione finale delle merci usando i sistemi informatici“.





A proposito di Servizi e accessori per il trasporto