Potrebbe diventare la piattaforma logistica per il Mediterraneo.




Trend

Sicilia: progetti per le merci cinesi, ma serve il ponte.

18 Settembre 2013

“Quello con la Cina è un rapporto che va oltre le ipotesi, c’è una potenzialità concreta”.
Così ha affermato Francesco Attaguile, dirigente generale dei rapporti europei ed internazionali della Regione siciliana.

Gli investitori cinesi, infatti, hanno mostrato interesse verso la Regione, che potrebbe diventare la base per il collegamento e il trasporto delle merci tra l’Oriente e l’Europa.

Gli spedizionieri, passando dai porti siciliani di Augusta o Pozzallo, risparmierebbero 5-6 giorni rispetto al tragitto attraverso i porti di Anversa, Rotterdam o Amburgo, ma sarebbe necessario attuare un’opera di ristrutturazione dei porti e soprattutto, come affermato da Attaguile, “il collegamento ferrato attraverso il ponte“.

In agosto sono state consegnate al Ministro cinese Zhang le schede dell’architetto Pier Paolo Maggioro con la strategia per le opere in Sicilia, ora “molto, soprattutto per la tempistica, dipende dal Governo italiano – ha detto Attaguile – che deve comprendere che il ponte non è il collegamento fra la Sicilia e la Calabria ma una struttura che trasforma l’assetto geopolitico”.





A proposito di Trend