Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Gruppo Deiulemar: sequestrati beni per 40 milioni di euro.

La società è oggetto d'indagine per evasione fiscale internazionale condotta dalla Procura di Roma.




Servizi e accessori per il trasporto

Gruppo Deiulemar: sequestrati beni per 40 milioni di euro.

31 Ottobre 2012

I finanzieri del Comando Provinciale di Napoli hanno condotto un maxi sequestro di 40 milioni di euro nei confronti del gruppo armatoriale Deiulemar di Torre del Greco, nel contesto dell’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata sul crack della Deiulemar Compagnia di Navigazione spa.

Nell’ambito di un’attività di verifica fiscale compiuta dal Nucleo di Polizia Tributaria di Napoli, è stato infatti accertato che i dividendi prodotti dalla Deiulemar Shipping spa venivano fatti confluire in varie società estere – Lussemburgo, Irlanda e Portogallo – facenti capo a trust costituiti in cosiddetti “Paradisi fiscali”, riconducibili ai membri delle famiglie delle famiglie Della Gatta, Iuliano e Lembo, che hanno beneficiato dal 2005 al 2008 della occulta percezione di 216 milioni di euro.

Nei confronti delle persone fisiche risultate essere soci effettivi della società sono stati contestati, a seconda dei casi, reati di dichiarazione infedele e truffa aggravata ai danni dello Stato.

L’operazione è correlata alle attività investigative della procura di Torre Annunziata, che ha rilevato un buco di 800 milioni di euro scavato nei conti della società rastrellando i capitali raccolti dai risparmiatori che nel corso degli anni avevano sottoscritto 13.000 obbligazioni.





A proposito di Servizi e accessori per il trasporto