L'avventura consiste nel fare il giro del mondo con un'auto elettrica: Citroen C-Zero; Gefco ne è il partner logistico.




Logistica Sostenibile

Seconda tappa dell’Odissea Elettrica.

29 Giugno 2012

Effettuare il primo giro del mondo su un’auto elettrica di serie.
Questa la sfida di Xavier Degon, 27 anni, ingegnere presso EDF e di Antonin Guy, 28 anni, consulente presso Capgemini Consulting.

Un’impresa per promuovere la mobilità elettrica, che hanno scelto di battezzare Odissea Elettrica.

La loro ammiraglia: Citroen C-Zero.

La prossima tappa è l’Asia, con partenza da Tokyo, dove i due protagonisti dell’avventura sono arrivati il 14 maggio.

Gefco, partner attivo nell’innovativo progetto ambientale, si è presa cura di tutte le operazioni di trasporto del veicolo sin dall’inizio dell’avventura.

Il gruppo ha trasportato la C-Zero via mare, facendole attraversare il Pacifico dagli Stati Uniti al Giappone e a fine maggio farà lo stesso, solcando il Mar della Cina con destinazione Singapore.





A proposito di Logistica Sostenibile