Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Prevista per i primi di febbraio l'avvio del progetto Cityporto ad Aosta.

Ridurrà la presenza di mezzi nella città diminuendo le emissioni di gas di scarico e razionalizzerà la distribuzione.




Logistica Sostenibile

Prevista per i primi di febbraio l’avvio del progetto Cityporto ad Aosta.

19 Gennaio 2012

Manca ormai poco, nei primi giorni di febbraio sarà avviata la sperimentazione del progetto “Cityporto” che modificherà radicalmente la consegna delle merci nel centro storico di Aosta.

Con il Cityporto sarà possibile da un lato ridurre la presenza di mezzi nel cuore della città, rendendo le vie centrali più fruibili alla popolazione, e dall’altro, grazie al ricorso a veicoli a bassa emissione, ridurre la presenza dei gas di scarico.

Un terzo obiettivo è quello di razionalizzare la distribuzione, il carico e lo scarico delle merci, massimizzando i carichi ed effettuando meno corse.

Lo ha assicurato l’assessore comunale alla mobilita’, Stefano Borrello, precisando che sono già arrivati gli automezzi e sono in fase di predisposizione i loghi ed il materiale per la campagna di informazione.

“Gli uffici – ha precisato l’assessore all’ANSA – stanno definendo gli ultimi particolari in modo da rendere il progetto di mobilità funzionale, tenendo conto delle inevitabili problematiche connesse con l’inizio di un servizio che cambia le abitudini dei cittadini e dei commercianti”.

La gestione del Cityporto è stata affidata per appalto con base d’asta di 199.000 euro alla ditta Logistica Biellese snc di Sandigliano (Biella).





A proposito di Logistica Sostenibile