La sentenza della Corte di giustizia europea ha legittimato i costi minimi purché emanati da un organismo ministeriale




Trasporti Nazionali e Internazionali

Costi minimi autotrasporto: il Mit si mette al lavoro

30 Novembre 2016

Costi minimi per l’autotrasporto legittimati da una recente sentenza della Corte di Giustizia Europa, purché emanati da un organismo ministeriale.

Il Sottosegretario Simona Vicari spiega che la competente Direzione Generale del ministero sta avviando contatti con l’Autorità Garante della Concorrenza per “evitare l’insorgere di nuove obiezioni o ulteriori contenziosi, che nelle precedenti esperienze hanno di fatto vanificato l’attuazione della relativa normativa”.

Continua il Sottosegretario : “Stiamo lavorando con l’Antitrust per capire se, sulla base di una recente ordinanza della Corte di Giustizia Europea, sia possibile stabilire costi minimi per l’autotrasporto attraverso il nostro ministero.
Rispetto ai costi minimi per la sicurezza del trasporto che venivano stabiliti in passato da un osservatorio pubblico e privato Bruxelles ha detto che non è possibile far partecipare al processo decisionale le associazioni destinatarie di queste misure – ha ricordato la Vicari – ma se questi parametri sono stabiliti dal solo organismo pubblico, la Corte di Giustizia si è ora espressa in modo chiaramente favorevole”.

“Ora siamo certi che anche l’Antitrust, che in passato aveva bocciato il provvedimento, converrà con questa ordinanza e permetterà al ministero di definire tali costi” conclude la Vicari.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali