Cls e Hyster presentano cinque nuove esoluzioni per movimentare container e merci negli interporti




Servizi e accessori per il trasporto

Movimentazione negli interporti, le nuove soluzioni targate Cls

4 Ottobre 2018

Da oggi la logistica per la movimentazione merci negli interporti ha cinque soluzioni in più.
Ci ha pensato l’italiana Cls, assieme al partner Hyster.

La prima è la cabina sollevabile ReachStacker RS46 Hyster, che rende più veloci e produttive le operazioni con l’effetto positivo di ridurre i costi di movimentazione dei container, soprattutto per quelli che arrivano su ferrovia.

La seconda è un nuovo montante a tre stadi inclinabile posteriormente, con un’altezza in posizione di chiusura di soli 5,4 m e in grado di sollevare i container fino a 18,8 m per lo spostamento dei carrelli per container vuoti in aree con vincoli in altezza.

Per spostare i container ai rimorchi cargo, Cls presenta il ReachStacker Hyster con Multi Tool-Changer che consente agli operatori di svolgere diverse tipologie di operazioni senza dover raddoppiare il numero di carrelli necessari.

Per le tempistiche strette di cross-docking è stato inoltre lanciato il transpallet con operatore a bordo Hyster RP2.0-2.5N, ideale per lo scarico di un camion in magazzino, dotato di forche di lunghezza doppia per aiutare a ridurre ulteriormente i tempi.

Infine, per diminuire la rumorosità dell’aggancio dei container, Hyster Europe ha recentemente introdotto un sistema di appoggio dello spreader ai pattini di usura aggiuntivi installati nei punti di contatto con il container.

Inoltre CLS sarà presente al workshop Logisticamente Attenti” – con un intervento su temi importanti come la digitalizzazione e l’automazione – che si svolgerà il 19 ottobre 2018, presso il Fidenza Business Center – Fidenza (PR).





A proposito di Servizi e accessori per il trasporto