Già prodotte 10 mila unità robotiche Foxbot all'anno




Sistemi di Magazzino

Il piano Foxconn per automatizzare gli stabilimenti in Cina

10 Gennaio 2017

Il produttore taiwanese Foxconn, secondo quanto rivelato dal dirigente Dai Jia-peng, avrebbe in cantiere un piano in tre passaggi per arrivare ad automatizzare gli stabilimenti di produzione di Cina, attraverso l’utilizzo di software e unità robotiche Foxbot.

Come riportato dal portale Hardware Upgrade, il piano prevederebbe una prima fase di automatizzazione delle operazioni pericolose o routinarie.
La seconda fase si concentrerà sul miglioramento dell’efficienza, attraverso la semplificazione delle linee di produzione e la riduzione del numero di robot in eccesso, per arrivare poi alla fase conclusiva, lasciando soltanto un numero minimo di professionisti addetti alle fasi di produzione, logistica, testing e processi di ispezione.

Gli stabilimenti Foxconn di Chengdu, Shenzhen e Zhengzhou sono state portate alla seconda o terza fase del piano e l’azienda ha già sviluppato oltre 40.000 Foxbot, con una produzione di circa 10.000 di queste unità robotiche all’anno.





A proposito di Sistemi di Magazzino