Logistica intermodale

Record di frequenze per un collegamento intermodale tra Nord e Sud

10 giugno 2020

(Comunicato stampa)

Aumentano sempre di più le corse nella logistica intermodale, il collegamento tra Verona e Giovinazzo (Bari) è al centro dell’attenzione.
Le frequenze del treno intermodale che collega Verona con Giovinazzo (Bari) aumentano ancora, e dal 10 giugno 2020 toccheranno quota otto partenze a settimana da ciascun terminal.

In questo modo i treni gestiti da una partnership tra i due MTO Isc Intermodal e Lugo Terminal con trazione ferroviaria di ISC Interporto Servizi Cargo raggiungono il record di frequenze per un collegamento intermodale tra nord e sud Italia, spostando ogni settimana dalla strada alla rotaia più di 570 camion.

Su questa relazione ferroviaria si possono trasportare containers di ogni dimensione, casse mobili e semirimorchi con profilo sino a P410 (oltre 4 metri di altezza).
I treni ISC hanno composizione carri mista, essendo formati da carri pianale 60’ e 90’ e carri tasca, per garantire opportunità di carico ad ogni tipologia di unità e di Cliente. È inoltre possibile spedire rifiuti e materiale ADR/RID.

Dal terminal pugliese della Lugo Terminal è possibile raggiungere tutto il sud Italia, la Grecia, la Turchia e i paesi balcanici.
Dal terminal di Verona Quadrante Europa si possono sfruttare i collegamenti per il Benelux, Germania, paesi scandinavi e baltici, grazie alle 180 coppie di treni che partono ogni settimana dal gateway veronese.

Altri articoli per Direttamente dalle Aziende

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Conad Nord Ovest, la sfida vinta con Modula

11 maggio 2020
Dalle Aziende
Piattaforma Modula Cloud
08 aprile 2020
Dalle Aziende
Rire Hite presenta il sistema di avviso del traffico SAFE T SIGNAL
02 marzo 2020

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su Twitter

@logisticamente