Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Fast Import entra nel vivo della sua sperimentazione.

Un sistema telematico elaborato da La Spezia Port Service che dialoga con quello delle Dogane.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Fast Import entra nel vivo della sua sperimentazione.

12 Aprile 2016

Nel porto di La Spezia è stato messo a punto ed è entrato nel vivo della sua sperimentazione il Fast Import, sistema che prevede un’accelerazione delle pratiche di svincolo della polizza nelle operazioni di importazione dei container, quando la nave non è ancora in vista del porto.

“Fast Import – si legge in una nota  de La Spezia Port Service – è il frutto della relazione di due sistemi telematici operativi: il pre-clearing dell’Agenzia delle Dogane (ovvero lo sdoganamento in mare) e il pre-svincolo elaborato da La Spezia Port Service, la società operativa degli spedizionieri, degli spedizionieri doganali e agenti che, ooltre ad essere capofila della Port Community, con questa innovativa procedura informatica è in condizione di sbrigare tutte le pratiche portuali di svincolo relative ai container sdoganati in mare ancora prima che la nave stessa sia ormeggiata alla banchina.

Il Progetto Fast Import, che è in fase di sperimentazione da pochi mesi per quanto riguarda il pre-svincolo, anticipando le pratiche, consente di ottimizzare le procedure di sbarco e ridurre i tempi di uscita dal porto dei container.
Liberando spazio in anticipo nei piazzali si incrementa la disponibilità delle aree portuali a costo zero.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali