Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Vertice a Trieste. I porti dell'Alto Adriatico non dormano sugli allori.

Le dichiarazioni della Commissaria Ue ai Trasporti Violeta Bulc.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Vertice a Trieste. I porti dell’Alto Adriatico non dormano sugli allori.

9 Febbraio 2016

Si è svolto ieri a Trieste il vertice sulle infrastrutture dell’area, con la presenza dei rappresentanti degli scali e delle infrastrutture ferroviarie, tenuto dalla Commissaria Ue ai Trasporti Violeta Bulc, insieme alla Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani.

La Commissaria Ue ha dichiarato: “I porti dell’Alto Adriatico non devono ‘dormire sugli allori’ ma investire di più. Sono una finestra per beni e merci dirette dall’Asia verso i grandi centri industriali dell’Europa centrale, come la Germania meridionale, la Polonia.
Mi auguro che riescano a collaborare per realizzare economie di scala, e perché ogni investimento garantisce la migliore circolazione e la qualità delle merci.

Se non si riuscirà a garantire un’organizzazione giusta tra i porti, si troveranno altre soluzioni per garantire un buon flusso delle merci, ma conto che sia possibile mettere in piedi una struttura di eccellenza”.
È stata anche rimarcata l’importanza del collegamento con Capodistria.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali