Trasporti nazionali e internazionali

Senza Schengen si prospetta un aumento di costo del 3% sul valore delle merci.

05 febbraio 2016
Da un rapporto di France Strategie, è emerso che l’abolizione della libera circolazione di persone e merci comporterebbe un danno economico non indifferente per i Paesi dell’area di Schengen.

Il rapporto calcola che la rottura dell’accordo, infatti, con la conseguente reintroduzione dei controlli alle frontiere, causerebbe solo alla Francia un calo del Pil dello 0,5% (cioè di almeno 10 miliardi) entro il 2025.

Grazie a Schengen si è stimato che il flusso bilaterale di scambi commerciali in questi anni è cresciuto dal 10% al 15%, con il ripristino dei controlli invece si è calcolato che graverebbe una sorta di tassa ombra del 3% sul valore delle merci scambiate tra i Paesi che avevano stipulato l’accordo.

Oltre ai maggiori costi per investimenti e circolazioni di flussi finanziari, non semplici da valutare, lo studio ha calcolato che ad avere maggiore danno sarebbe il settore del turismo soprattutto per il turismo di vicino confine, ma anche il trasporto merci darebbe un freno all’economia, diventando più lento e più costoso.
La stima implicherebbe un taglio del Pil di 0,8% per i Paesi Schengen, ovvero 100 miliardi in meno entro il 2025.

Altri articoli per Trasporti nazionali e internazionali

Trasporti nazionali e internazionali
Trasporti nazionali e internazionali
Trasporti nazionali e internazionali

Ultimi articoli per Trasporto

Trasporti nazionali e internazionali

Autotrasporto, un settore alla ricerca di un nuovo equilibrio

31 gennaio 2023
Servizi e accessori per il trasporto

Al via i test di Amazon Prime Air, il servizio di consegna con i droni

24 gennaio 2023
Trasporti nazionali e internazionali

Quali sono i camion più potenti al mondo? Ecco la top 10+1

13 gennaio 2023
Servizi e accessori per il trasporto

Logistica intermodale, al via i lavori del terzo nuovo terminal del Gruppo ...

30 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Logistica predittiva: quattro aziende pronte a creare un hub nelle aree ex ...

28 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Trasporto sostenibile, Lanutti dà il benvenuto al primo veicolo 100% elettr...

15 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Savise Express e One Express: la Sicilia come hub cruciale nel Mediterraneo...

15 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Logistica sostenibile: per LC3 Trasporti in arrivo mezzi elettrici alimenta...

09 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Decarbonizzazione trasporti, Coca-Cola rinnova la flotta con i camion elett...

07 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Trasporto marittimo: alla scoperta del container tracking

05 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Logistica last-mile: Amazon ha attivato quattro hub di micromobilità per ri...

01 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Amazon FASTforward 2022, il summit sulla sostenibilità per il settore dei t...

24 novembre 2022

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Modula Farm, la coltivazione verticale e sostenibile senza vincoli di stagioni, distanza e clima

10 novembre 2022
Eventi e Workshop
Logisticamente Out: il workshop in 60 secondi
29 maggio 2019
Interviste
La transpologistica - Global Summit
01 dicembre 2017

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su LinkedIn

Logisticamente.it