Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Porto Nogaro: leggera ripresa nel 2015 con oltre un milione di tonnellate movimentate.

Ernesto Milan: “I traffici persi a causa dei mancati dragaggi sono difficilmente recuperabili”.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Porto Nogaro: leggera ripresa nel 2015 con oltre un milione di tonnellate movimentate.

18 Gennaio 2016

Lo scalo friulano di Porto Nogaro si riprende dopo un 2014 in cui, per la prima volta in dieci anni, la movimentazione delle merci si era fermata a 981.870 tonnellate.
Nel 2015, invece, le tonnellate movimentate sono state 1.044.000, grazie in particolare ai risultati positivi dei mesi di novembre (+49%), dicembre (+23,21%), giugno (+25,19%) e luglio (+23,11%).

In negativo, invece, i mesi di agosto, con il 30,89% in meno di traffici portuali, e i mesi di gennaio, settembre e ottobre con una diminuzione di circa il 10%.
Come riportato da Messaggero Veneto, secondo Ernesto Milan, presidente dell’Impresa portuale Porto Nogaro, i traffici persi a causa dei mancati dragaggi sono difficilmente recuperabili.

“Anche nel momento in cui avremo il fondale sarà molto difficile – afferma Milan – A questo dobbiamo aggiungere le problematiche relative alle guerre in atto nei Paesi del Mediterraneo che venivano serviti dal nostro porto: Siria, Libano e soprattutto l’Egitto, verso il quale ci sono molte difficoltà per avere garanzie di esportazione.
Va anche sottolineata la problematica con i Paesi dell’Est, in primis Russia, verso la quale vi è un embargo anche nei confronti del nostro Paese”.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali