Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Maersk Line aumenta i noli per spedizioni da Estremo Oriente/Asia a Nord Europa/Med.

La compagnia aumenterà il General Rate Increase fino a 1.000 e 2.000 dollari.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Maersk Line aumenta i noli per spedizioni da Estremo Oriente/Asia a Nord Europa/Med.

21 Ottobre 2015

Dopo gli aumenti di marzo 2012, Maersk Line, la compagnia di navigazione con sede a Copenaghen che mette in campo la prima flotta mondiale di portacontainer per capacità di carico, ha nuovamente annunciato un rialzo delle tariffe per il General Rate Increase (GRI) sulle spedizioni dall’Asia e Far East – con l’esclusione del Giappone – al Nord Europa e Mediterraneo – esclusa la Siria, che scatterà il 1° novembre prossimo.

Il GRI per Nord Europa/Mediterraneo sarà infatti di 1.000 dollari per container dry e reefer da 20′, mentre ammonterà a 2.000 dollari per container dry e reefer da 40′, 40′ high cube e 45′ high cube.
Per la Siria, invece, le due cifre per i carichi saranno di 900 nel primo caso e di 1.800 dollari per il secondo.

La Maersk Line, divisione del gruppo Maersk e fondata nel 1928, è considerata la più grande compagnia di navigazione mercantile al mondo, sia per ricavi sia per numero di dipendenti (circa 25.000).

Maersk Line con le sue oltre 600 navi di capacità di 2,6 milioni di teu, nel 2014 ha fatto registrare un utile netto di 2,34 miliardi di dollari, in crescita del 55% sul 2013, con ricavi aumentati del 4%, a 27,35 miliardi di dollari; l’EBITDA del liner danese si è attestato invece a quota 4,21 miliardi di dollari (+27%).





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali