Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Pronto il riordino della governance dei porti.

Delrio, ieri a La Spezia, annuncia la fine delle discrezionalità delle concessioni portuali.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Pronto il riordino della governance dei porti.

22 Settembre 2015

Il Ministro per le Infrastrutture e i Trasporti Delrio, a seguito del dibattito sul rinnovo delle concessioni portuali, ieri a La Spezia ha dichiarato che il decreto di riordino della governance dei porti è pronto e che lo presenterà presto al Consiglio dei Ministri.

Si andrebbe così a colmare un buco normativo visto che un regolamento nazionale sulle concessioni in Italia non c’è da venticinque anni.
Entro poche settimane sarà varato un nuovo regolamento – ha detto Delrio – che cancellerà tutti i dubbi sollevati.
Lo abbiamo aspettato per vent’anni, ora siamo pronti”.

Quindi stop alle proroghe?
“Stabiliremo in quali condizioni sono lecite in quali no. Ma parliamo di settimane, non di mesi”, ha risposto il ministro.
Avrà fine quindi la prassi delle proroghe ultradecennali, che avranno luogo solo nei casi in cui saranno valutate legittime dal regolamento, a favore dello sviluppo di una libera concorrenza in un ambito prezioso come quello del demanio marittimo.

Le concessioni sono, infatti, il 30% delle entrate annue delle Autorità Portuali, attualmente la seconda fonte di entrata del settore portuale italiano.

Delrio è convinto che il 2016 sarà un anno decisivo, e l’anno nel quale ogni cosa verrà messa in ordine.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali