Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Vado Ligure: tavola rotonda sulla Piattaforma Maersk.

Si è svolto il 10 dicembre il convegno sul sistema logistico integrato di Savona Vado.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Vado Ligure: tavola rotonda sulla Piattaforma Maersk.

12 Dicembre 2014

A Savona, presso il Priamar, mercoledì 10 dicembre si è svolto il convegno “Il sistema logistico integrato di Savona Vado: eccellenza innovativa e organizzativa da prendere a modello portuale del XXI secolo?”, organizzato dall’Autorità Portuale di Savona con la collaborazione del magazine Ship2Shore, alla presenza di esperti di logistica, spedizionieri portuali e docenti universitari.

All’incontro si è parlato di come migliorare l’efficienza rendendo virtuosa la concorrenza tra i porti di Savona, Genova e La Spezia, e di quali scenari si aprono per la piattaforma Maersk.
“Il progetto della piattaforma Maersk a Vado Ligure – ha affermato Alessandro Piccardo, membro del consiglio direttivo di Assiterminal – non è sovradimensionato, ma anzi cerca di intercettare le esigenze che si svilupperanno nel medio-lungo periodo per i porti di Savona e Vado Ligure”.

Secondo Gianluigi Miazza, presidente dell’Autorità Portuale di Savona, le amministrazioni locali, tra cui quelle del Piemonte, e anche alcune amministrazioni francesi avrebbero già considerato realtà il sistema di Savona Vado, introducendolo come elemento nella loro attività di programmazione, mentre “l’Autorità Portuale lavorerà perché in futuro Savona Vado venga inclusa in uno dei corridoi Ten-T della UE”.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali