Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Sicurezza delle merci: il Brennero è a rischio.

Lo dice Hams Heiss, che attacca: “Potrebbe passare anche il plutonio”.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Sicurezza delle merci: il Brennero è a rischio.

22 Settembre 2014

Una bufera che non ti aspetti, nella regione che non ti aspetti.
Eppure nell’ordinato e pulito Trentino Alto Adige qualcosa non va.

Lo afferma a gran voce Hans Heiss, consigliere provinciale dei Verdi, denunciando che sul Brennero passa di tutto senza che ci sia un reale controllo oppure un registro delle merci.

Il punto lamentato dal consigliere provinciale è semplice: i controlli non sono efficaci, pertanto “oggi passa l’acido acrilico, domani potrebbe passare del plutonio”, afferma Heiss, che prosegue denunciando il fatto che non esista un registro dei transiti.

Secondo Heiss si tratta di una vera e propria emergenza conclamata, che esprime un problema di sicurezza reale, e pure molto grave.
“Peraltro – afferma il politico altoatesino – la normativa europea e nazionale sulla trasmissione delle informazioni è lacunosa e non consente grandi spazi di manovra”.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali