Trasporti nazionali e internazionali

Gran Bretagna: dal 1° aprile parte l'Eurovignetta.

26 marzo 2014
Partirà il primo aprile 2014 in Gran Bretagna il pedaggio per i veicoli industriali con massa complessiva pari o superiore a dodici tonnellate, che viene calcolato sulla base del peso e del numero degli assi.

Vale su tutte le strade e deve essere pagato prima di entrare nel Paese.
La sua applicazione rientra nella normativa comunitaria sull'eurovignetta e prevede sette aliquote, calcolate sulla base del peso e del numero degli assi, che riprendono quelle della Vehicle Excise Duty, ossia la tassa di possesso britannica.

Gli importi varieranno da 1,70 a 10 sterline al giorno, ossia da 1,23 a 11,92 euro. È previsto un sistema di sconti per periodi lunghi, fino ad arrivare ad un importo annuo da 85 a 1.000 sterline (ossia da 101,30 a 1191,85 euro).

La validità giornaliera dell'imposta parte dalla mezzanotte ad un secondo prima della mezzanotte successiva.

Gli autotrasportatori stranieri possono pagare il pedaggio all'ingresso in Gran Bretagna con carta di credito o debito (Mastercard e Visa) tramite diversi canali, tra cui il web, il telefono o in appositi terminali situati nei traghetti e nelle stazioni di servizio.

Nei pagamenti online imprese e autisti possono pagare anche attraverso carte carburante convenzionate (Aral, BP, DKV, Eni, Euroshell, Eurowag, Statoil, Uta) o Paypal.

Chi deve effettuare pagamenti frequenti può anche aprire un apposito conto corrente, attivo dal 17 marzo 2014.

Il sistema - gestito da Northgate Public Services - ha un database che permetterà alle autorità d'individuare - tramite sensori posti sulle strade - e sanzionare gli autotrasportatori che non pagheranno.

La multa per chi non pagherà sarà di 300 sterline (357,58 euro) e verrà erogata direttamente al veicolo sulla strada.

Altri articoli per Trasporti nazionali e internazionali

Trasporti nazionali e internazionali

Ultimi articoli per Trasporto

Trasporti nazionali e internazionali

Autotrasporto, un settore alla ricerca di un nuovo equilibrio

31 gennaio 2023
Servizi e accessori per il trasporto

Al via i test di Amazon Prime Air, il servizio di consegna con i droni

24 gennaio 2023
Trasporti nazionali e internazionali

Quali sono i camion più potenti al mondo? Ecco la top 10+1

13 gennaio 2023
Servizi e accessori per il trasporto

Logistica intermodale, al via i lavori del terzo nuovo terminal del Gruppo ...

30 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Logistica predittiva: quattro aziende pronte a creare un hub nelle aree ex ...

28 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Trasporto sostenibile, Lanutti dà il benvenuto al primo veicolo 100% elettr...

15 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Savise Express e One Express: la Sicilia come hub cruciale nel Mediterraneo...

15 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Logistica sostenibile: per LC3 Trasporti in arrivo mezzi elettrici alimenta...

09 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Decarbonizzazione trasporti, Coca-Cola rinnova la flotta con i camion elett...

07 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Trasporto marittimo: alla scoperta del container tracking

05 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Logistica last-mile: Amazon ha attivato quattro hub di micromobilità per ri...

01 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Amazon FASTforward 2022, il summit sulla sostenibilità per il settore dei t...

24 novembre 2022

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Modula Farm, la coltivazione verticale e sostenibile senza vincoli di stagioni, distanza e clima

10 novembre 2022
Eventi e Workshop
Logisticamente Out: il workshop in 60 secondi
29 maggio 2019
Interviste
La transpologistica - Global Summit
01 dicembre 2017

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su LinkedIn

Logisticamente.it