Trasporti nazionali e internazionali

Fercargo: cresce il traffico merci delle ferrovie private.

18 marzo 2014
Da un lato il rilancio del cargo ferroviario e le modalità di contribuzione pubblica attraverso il servizio universale, dall'altro la riorganizzazione del servizio di manovra ferroviaria negli scali e l'accesso all'infrastruttura ferroviaria: queste le linee guida offerte da FerCargo, che si è riunita in assemblea a Milano ponendo l'attenzione delle quattordici aziende associate (Captrain Italia, Compagnia Ferroviaria Italiana, Crossrail, GTS Rail, Interporto Servizi Cargo, Hupac, Fuorimuro, InRail, Nordcargo, Oceano Gate, Rail Cargo Italia, Servizi ISE srl, Rail Traction Company e SBB Cargo Italia) su queste due tematiche e offrendo una panoramica sul traffico merci.

Nonostante la crisi economica, infatti, nel 2013 le imprese ferroviarie private italiane hanno superato i 250 milioni di euro di fatturato, garantendo complessivamente 13,5 milioni di treni/km (+5% rispetto al 2012), pari al 30% dell'intera quota di mercato nazionale italiana. Gli occupati diretti sono circa 1500, un dato anche questo in crescita di circa il 5% rispetto all'esercizio precedente.

Il presidente dell'associazione, Giacomo Di Patrizi, ha affermato: "Il nostro bilancio come associazione è positivo, ma non altrettanto si può dire per la situazione del trasporto ferroviario merci in Italia, che rimane il fanalino di coda in Europa.

Nonostante l'interessante crescita registrata delle nostre imprese ferroviarie aderenti nel 2013, la perdita stimata per l'intero comparto è del 40% fra il 2008 e il 2012, pari a 35 milioni di treni/km".
Di Patrizi ha proseguito: "Nel 2013 c'è stato un lievissimo incremento, quasi impercettibile, nonostante nulla sia stato fatto dalle istituzioni preposte nel corso dell'ultimo anno facendo sì che la situazione sia rimasta la stessa che ha visto un reale crollo del traffico negli ultimi cinque anni".

FerCargo propone, quindi, un piano per il rilancio del settore, indicando alcuni interventi urgenti: differenti criteri e maggiore flessibilità nell'accesso all'infrastruttura ferroviaria, revisione del piano di riorganizzazione del servizio di manovra ferroviaria e differenti modalità di contribuzione economica al comparto finora utilizzate senza nessun vantaggio per il sistema.

Altri articoli per Trasporti nazionali e internazionali

Ultimi articoli per Trasporto

Trasporti nazionali e internazionali

Mise: al via Smart Mobility un bando da 20 mln su trasporti e mobilità

01 luglio 2020
Servizi e accessori per il trasporto

Trasporto merci: il nuovo E-Ducato al servizio Mercitalia Logistics

25 giugno 2020
Trasporti nazionali e internazionali

Logistica e trasporti: un valore che si muove tra territorio e lavoro

24 giugno 2020
Trasporti nazionali e internazionali

DL Semplificazioni: ecco le proposte di Confetra al Governo

22 giugno 2020
Servizi e accessori per il trasporto

Amazon, il gigante dell’e-commerce, investe sulla guida autonoma

16 giugno 2020
Servizi e accessori per il trasporto

Le spedizioni delle merci sono sempre più digitali

09 giugno 2020
Trasporti nazionali e internazionali

Furti di tir in Italia, un fenomeno in calo nell’ultimo anno

02 giugno 2020
Servizi e accessori per il trasporto

Incentivi per logistica e trasporti in regione Emilia Romagna

29 maggio 2020

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Conad Nord Ovest, la sfida vinta con Modula

11 maggio 2020
Eventi e Workshop
Logisticamente Out: il workshop in 60 secondi
29 maggio 2019
Interviste
La transpologistica - Global Summit
01 dicembre 2017

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su Twitter

@logisticamente