Consulenza e formazione

È tempo di formazione (logistica).

28 agosto 2013
In breve
Si accorciano le giornate, le temperature cominciano ad abbassarsi, e l'approssimarsi della stagione autunnale porta con sé tante opportunità per incrementare la propria formazione professionale, vuoi perché si è alla ricerca di un (nuovo) posto di lavoro, vuoi perché in azienda è necessario occuparsi di mansioni differenti.
In questo articolo, anche grazie all'aiuto di Paolo Azzali, coordinatore dei corsi di formazione di Logisticamente e docente in alcuni di essi, si forniscono alcuni consigli per scegliere il percorso più adatto.

Premessa
La formazione logistica è sempre richiesta.
Logisticamente propone un nuovo ciclo di corsi brevi.

Ne abbiamo parlato con Paolo Azzali che è il coordinatore scientifico dei corsi di Logisticamente oltre che docente in alcuni di essi.


Intervista con Paolo Azzali

Perché la formazione in campo logistico è sempre tanto richiesta?
Molti pensano che un buon manager oggi non possa solo essere esperto ma debba avere competenze metodologiche e tecniche che si possono apprendere solo in aula.

Inoltre, ma questo a volte è un errore, le aziende hanno bisogno di sviluppare progetti organizzativi, si accorgono di non disporre delle competenze necessarie, non vogliono investire in consulenza (che ritengono troppo costosa) e quindi decidono di mandare un loro manager ad un corso affinché impari a fare quello che farebbe un consulente.


Perché è un errore?
Perché non bisogna pretendere troppo; non si diventa consulenti con una o due giornate di formazione.


A cosa serve allora la formazione?
È uno dei tasselli necessari a costruire un buon manager o un buon consulente.
Nel breve termine inoltre una persona che ha frequentato un buon corso di logistica riesce a:
  • capire quali sono e dove sono i problemi logistici della sua azienda;
  • capire quanto valgono;
  • capire che possibilità anno di essere risolti;
  • risolvere direttamente i problemi non troppo complessi.
Mi creda, non è poco!


Quali sono i temi sui quali viene maggiormente richiesta la formazione logistica?
La pianificazione e la gestione delle scorte, l'organizzazione del magazzino, l'outsourcing logistico.

Inoltre nelle aziende ci sono sempre alcune persone che devono iniziare ad occuparsi di logistica dopo aver svolto mansioni di altro genere.
A queste persone piace e è utile un corso introduttivo che illustri gli obiettivi e e le attività della logistica e del supply chain management.


Quali sono gli ingredienti fondamentali di un buon corso di logistica?
Direi due.
In primo luogo, il docente deve essere competente, esperto e di provata professionalità.
Non c'è niente di peggio di un cattivo insegnante e quindi di un cattivo insegnamento.
Ci sono purtroppo in giro un sacco di docenti che riciclano materiale didattico altrui senza averne neanche compreso a fondo il significato.

In secondo luogo, il corso deve insegnare a risolvere i problemi offrendo una metodologia o uno schema di ragionamento.
Le aziende sono piene di persone che sanno fare solo quello che hanno fatto o visto fare. Queste persone si rifiutano spesso di occuparsi di problemi che non conoscono.

Questo è però un problema generale della scuola in Italia, un problema che chiunque può verificare facendo quattro chiacchere con qualche neolaureato.
In realtà le aziende competitive oggi sono quelle nelle quali lavorano manager che sanno affrontare un cambiamento costante e che non hanno paura di sperimentare.


Quali sono invece le cose che bisogna evitare in un corso di logistica?
Le stesse di prima.
Un docente di scarso valore ed una metodologia didattica che non insegna a risolvere i problemi.
A tal proposito concludo con un'affermazione che potrebbe sembrare strana e forse in controtendenza.

Le persone amano i casi aziendali e quindi i corsi dove ci sono tanti casi. Io dico che i casi sono necessari, ci vogliono, ma devono costituire esempi di ciò che il corso ha trattato.

Gli esempi, per quanto numerosi, non possono essere rappresentativi di tutta la realtà. Non possiamo avere un esempio di tutto. In un corso, ripeto, bisogna imparare a risolverli i problemi, anche quelli che non sono ancora stati risolti e che quindi non hanno esempi.

Scopri i corsi di Logisticamente! Clicca qui

Altri articoli per Consulenza e formazione

Ultimi articoli per Supply Chain

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Shark: un solo veicolo, tante applicazioni

28 settembre 2020
Eventi e Workshop
Logisticamente Out: il workshop in 60 secondi
29 maggio 2019
Interviste
Logistica immobiliare: un mercato in fermento
15 ottobre 2018

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su LinkedIn

Logisticamente.it