Outsourcing

Proposta per la logistica di Malpensa.

08 febbraio 2013
Gianpaolo Livetti, candidato di “Etico e sinistra – Per un'altra Lombardia”, ha proposto di utilizzare le zone delocalizzate per insediare la logistica legata a Malpensa, per salvaguardare la brughiera di via Gaggio.

La zona intorno a Malpensa, infatti, è “desertificata” da anni, mentre ci sono volumi, viabilità, infrastrutture, progettate inizialmente per la residenza, che possono trovare nuove destinazioni.

Per Livetti si può trovare spazio per nuove strutture logistiche, per le quali è necessario programmare “un'adeguata collocazione di quelle strutture logistiche previste nel master plan di Sea”.

Questo sarebbe possibile con la definizione di “una destinazione urbanistica sovra-comunale per queste zone”, con una “mitigazione ambientale” che accompagni gli insediamenti logistici.

“L'unico soggetto che può affrontare questo disegno molto complesso – spiega Livetti – è la Regione: nel futuro piano d'area Malpensa si preveda un capitolo a parte per le aree delocalizzate”, con l'elaborazione di una Vas che tenga conto dei fattori economici, sociali e ambientali, e con la condizione che “al progetto partecipino da subito tutti i Comuni interessati”.

Altri articoli per Outsourcing

Ultimi articoli per Supply Chain

Consulenza e formazione

L’importanza della logistica spiegata ai giovani

16 maggio 2020

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Conad Nord Ovest, la sfida vinta con Modula

11 maggio 2020
Interviste
4PL: l'entità che gestisce la logistica - Global Summit
12 gennaio 2018
Interviste
La tecnologia creativa - Global Summit
01 dicembre 2017

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su Twitter

@logisticamente