Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Protocollo tra il Porto di Genova e il polo di Piacenza

Il polo logistico diverrà snodo strategico del porto ligure.




Outsourcing

Protocollo tra il Porto di Genova e il polo di Piacenza.

16 Novembre 2012

È stato siglato l’accordo tra la Provincia di Piacenza, l’Autorità portuale di Genova e la Regione Emilia-Romagna per la promozione di relazioni operative e della pianificazione coordinata tra il polo logistico di Piacenza e il porto di Genova.
Si tratta di un’ipotesi che avevamo già evidenziato, che ora diventa ufficiale.

L’accordo è stato firmato da Massimo Trespidi, presidente della Provincia di Piacenza, Luigi Merlo, presidente dell’autorità portuale del porto di Genova e Alfredo Peri, assessore regionale alla Logistica e ai Trasporti.

Obiettivo dell’intesa è di sviluppare il polo logistico provinciale piacentino come snodo strategico retroportuale, per favorire il flusso di merci.

“L’intesa – ha affermato Trespidi – sancisce un nuovo ruolo geopolitico del territorio della provincia di Piacenza che è punto di snodo nevralgico in grado di riunire regioni diverse”.
Secondo Merlo, “Piacenza rappresenta un nodo centrale all’interno del disegno dei nuovi corridoi europei”.





A proposito di Outsourcing