Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
L' Aeroporto di Forlì verso la privatizzazione.

L'Enac presenta il bando di affidamento.




Outsourcing

L’ Aeroporto di Forlì verso la privatizzazione.

25 Ottobre 2012

Con il bando internazionale dell’Enac, Ente Nazionale Aviazione Civile, si avvia la procedura di privatizzazione della gestione dell’aeroporto di Forlì, con una soglia d’ingresso di 5,7 milioni di euro.

Le offerte per la gestione totale arriveranno entro il 10 dicembre.
La società vincitrice gestirà l’aeroporto per un periodo di 20/40 anni, a seconda della gara.
Secondo Riccardo Roveroni, Accountable Manager di SEAF, la società che gestisce l’aeroporto, la somma di 5,7 milioni di euro è “Sottodimensionata rispetto all’utilità pluriennale dell’investimento, se si considera che è possibile gestire le attività aeroportuali su un sedime di buona qualità e per un periodo variabile dai venti ai quarant’anni”.

Roberto Balzani, Sindaco di Forlì, ha affermato: “Gli Enti locali sono disponibili a garantire, nelle forme consentite dalla legge, un contributo allo start up di almeno un milione di euro all’anno per la durata da tre a cinque anni, cui si aggiungono due milioni di euro già stanziati dalla Regione Emilia Romagna per investimenti sul sedime”.





A proposito di Outsourcing