Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Il CSO diventa grande.

Luciano Trentini:- 'Non c'è tempo da perdere'-. Il Presidente del CSO pensa che, in momento difficile come questo si debbano unire le forze.




Outsourcing

Il CSO diventa grande.

1 Marzo 2012

Il Centro Servizi Ortofrutticoli cresce.
La decisione comunicata riguarda l’ampliamento della propria base sociale grazie all’apporto di importanti aziende della filiera.

Il CSO operava prima in esclusiva per le aziende di produzione e commercializzazione associate, ma questa decisione porta con sé anche un’ampliamento da un punto di vista di attività lavorative, le nuove aziende, infatti, rappresentano un’importante e celebre contributo nei settori di packaging, tecnologia e logistica.

Una decisione e un passaggio fondamentale per il CSO e per il settore ortofrutticolo italiano, che da questo mese di marzo vede confluire al suo interno anche il Mediterranean fruit company.

Un momento decisivo e profondo. “Le sfide che ci attendono – ha dichiarato Luciano Trentini da 5 anni al vertice della struttura – e la complessità dei problemi con i quali ci dobbiamo confrontare sia in Italia che in Europa, richiedono competenze integrate ed un vero e proprio lavoro di gruppo, per questo ritengo che sia il momento giusto per creare una esperienza nuova.” Non c’è tempo da perdere, bisogna sedersi ad un tavolo per decidere le priorità su cui concentrarsi al fine di una sempre maggiore competitività e successo internazionale.





A proposito di Outsourcing