Hardware e Software per il magazzino

Un mondo “senza fili”

22 luglio 2004
In breve
Le reti wireless e gli strumenti di Mobile Comuputing stanno diventando, sempre più, una tecnologia capace di creare valore e aumentare la produttività aziendale… un mercato su cui si muovono diversi competitors, continuamente alla ricerca di prodotti nuovi e performanti.
Nel 1997 la creazione del primo standard di riferimento, l’IEEE 802.11, apriva l’era dei sistemi Wi-Fi (Wireless Fidelity), che, servendosi di punti d’accesso e terminali mobili permettono la creazione di una rete flessibile di strumenti comunicanti fra loro, senza l’uso di cavi, ma sfruttando la radiofrequenza.
Il Wi-fi è uno dei possibili standard utilizzati dalle tecnologie wireless - altri sono l’IrDA,, il Bluetooth, il GPRS - e ha avuto il merito di essere utilizzato da molte aziende leader come Nokia, 3Com, Apple, Cisco System, Intersil, Compaq, IBM e altre ancora, che lo hanno riconosciuto e hanno fondato nel 1999 il WECA (Wireless Ethernet Compatibility Alliance), un’associazione internazionale nonprofit nata per certificare l’interoperabilità dei prodotti Wi-Fi.

Il mondo industriale ha individuato da subito le potenzialità insite in soluzioni Wireless/Mobile Computing: si tratta soprattutto di aumenti di produttività delle risorse ottenuti grazie ad una migliore e più veloce gestione del flusso informativo. 
I sistemi Wireless permettono infatti di rilevare le informazioni dove nascono, e trasmetterle al sistema informativo in tempo reale, creando così i presupposti per reagire al mercato rapidamente e con maggiore efficacia decisionale.

In quest’ottica la logistica interna aziendale può trarre grande beneficio da reti WLAN (Wireless Local Area Network), basti pensare ai vantaggi che possono derivare da una conoscenza in tempo reale delle giacenze di magazzino, della disponibilità e dell’ubicazione dei prodotti…

“Logisticamente parlando” si possono identificare diverse aree di sviluppo applicativo della strumentazione wireless:
  • Spunta delle merci in arrivo
  • Carico materiali
  • Rilevazione di eventuali Note di Debito al fornitore
  • Movimenti di carico/scarico materiali;
  • Trasferimenti tra magazzini logici/fisici;
  • Rilevazione inventario fisico
  • Movimenti e ubicazione delle merci
  • Preparazione delle liste di spedizione
  • Preparazione dei DDT
Per quanto riguarda la logistica in entrata, la spunta del materiale in ingresso offre rapidamente la possibilità di identificare eventuali discrepanze tra il dato rilevato e il documento contabile del fornitore. Può altresì essere individuata merce non conforme da ubicare in una specifica area del magazzino per una futura visione più accurata.
I processi di produzione potranno essere “denunciati” al sistema informativo attraverso opportune rilevazioni non solo quantitative (relative al materiale impiegato), ma anche dei tempi effettivi impiegati per ogni ordine di lavorazione, controllando così l’andamento della commessa in base a tempi reali e non a tempi standard.

Al momento della spedizione invece il collegamento fra le informazioni circa la merce prelevata, il destinatario della stessa e il trasportatore permette di redigere agevolmente documenti come il DDT e la stessa fattura.

A fronte di queste potenzialità le aziende presenti su questo mercato non stanno di certo a guardare, ma presentano tanti e sempre nuovi terminali portatili al fine di conquistare quote di mercato.
Intermec ha recentemente lanciato il computer palmare Pen Tablet CT60, il terminale veicolare CV60 e i terminali palmari CK30 e CK1, Datalogic ha presentato il terminale Minec 4x lo scorso Aprile, mentre Symbol il mese scorso ha mostrato la nuova gamma di scanner industriali della linea Symbol LS3408.
Si tratta di modelli dalle funzioni evolute che oltre all’identificazione automatica e al rilevamento dati (anche a distanze considerevoli: l’unità Symbol LS3408-ER può leggere un codice a barre fino a quasi 15 metri di distanza), hanno funzioni di imaging e stampa; il tutto in perfetta sincronia col sistema informativo aziendale che comunica, senza cavi, con questi terminali.

Altri articoli per Hardware e Software per il magazzino

logistica di magazzino
Hardware e Software per il magazzino
Innovazione logistica
Hardware e Software per il magazzino

Ultimi articoli per Magazzino

Hardware e Software per il magazzino

Amazon, nella logistica di magazzino i robot creano problemi ai lavoratori

01 luglio 2020
Hardware e Software per il magazzino

Innovazione logistica: robotica e magazzini, l’unione che fa la forza

22 giugno 2020

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Conad Nord Ovest, la sfida vinta con Modula

11 maggio 2020
Eventi e Workshop
Logisticamente Out: il workshop in 60 secondi
29 maggio 2019
Interviste
Sistema integrato VS dipartimentale - Global Summit
28 febbraio 2018

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su Twitter

@logisticamente